10 serie da vedere se avete amato Friends [LISTA]

Alcune serie da vedere se siete in lutto per la fine (di nuovo!) di Friends

friends
Condividi l'articolo

La Reunion di Friends (leggi qui la nostra recensione) ha avuto il merito di riportare gli spettatori all’interno dell’iconico show dopo 17 anni dalla chiusura della serie, avvenuta nel 2004.

Giocando sul sentimento condiviso di nostalgia, la reunion è riuscita a divertire e commuovere, ma allo stesso tempo ci ha riportato esattamente dove ci trovavamo nel 2004: sentendosi orfani di una serie che abbiamo amato.

Qualora non siate disposti e/o ancora pronti a fare un rewatch delle dieci stagioni che compongono Friends, di seguito abbiamo deciso di consigliarvi alcune serie tv che potrebbero fare al caso vostro se avete amato la storia dei sei amici seduti al Central Perk.

L’antenato di Friends: Seinfeld

Seinfeld è la serie che ha debuttato a fine anni ’80 e che vede come protagonista Jerry Seinfeld, attore che da il proprio cognome allo show e che userà il proprio nome per realizzare una sitcom, all’interno di Seinfeld, creando un prodotto postmoderno e citazionista, che ha catturato proprio per il suo essere diverso da qualsiasi cosa si fosse visto prima sul piccolo schermo nel mondo della sitcom.

A voler cercare di creare la sinossi della serie, si potrebbe dire che Seinfeld racconta la vita quotidiana del protagonista e dei suoi amici, un gruppo di personaggi che si aggirano intorno alla trentina e che non hanno assolutamente idea di quello che vogliono fare della propria vita. Vi ricorda qualcosa?

Seinfeld è spesso stato definito – e non a caso – il predecessore di Friends, quello che ha messo le basi per far sì che lo show della NBC diventasse quello che conosciamo oggi. Perciò se siete amanti di Friends dovreste già star recuperando Seinfeld.

Il successore di Friends? How I met your mother

Se Seinfeld è descritto spesso come l’antenato di Friends, How I met your mother viene spesso riconosciuto – a torto o a ragione non sta a noi dirlo – come la serie che è stata in grado di riempire il vuoto lasciato da Friends.

Ci troviamo di nuovo davanti a un gruppo di amici che vivono a New York nella fascia anagrafica dei trentenni, alle prese con problemi sentimentali, lavoro e una quotidianità sempre più cinica.

A differenza di Friends, però, che aveva reso tutti e sei i personaggi ugualmente protagonisti, How I met your mother si concentra maggiormente sull’evoluzione (o involuzione?) del protagonista Ted, alla ricerca della sua anima gemella.

Tuttavia, grazie al cielo, intorno al protagonista si muovono personaggi che, protagonisti o meno, sono in grado non solo di rubare la scena, ma anche di far divertire lo spettatore, come fa Barney.

how I met your mother

New Girl

Altra sit-com che potrebbe piacervi se avete amato Friends è senza dubbio New Girl. La storia è incentrata su un’eccentrica ragazza, Jess, interpretata da Zooey Deschanel che a seguito della rottura con il suo fidanzato si trova a condividere casa con tre ragazzi.

LEGGI ANCHE:  Warner Bros. pronta a lanciare il suo servizio di VOD, toglierà i suoi prodotti da Netflix

La sit-com si concentra, ancora una volta, su questi cinque ragazzi (inclusa la migliore amica di Jess, Cece) alle prese con i conti da pagare, la vita sentimentale che va a rotoli e la certezza che, a volte, nella vita gli unici supereroi di cui avete bisogno sono i vostri migliori amici.

La comicità di New Girl – che ha anche un lato romantico da non sottovalutare – risiede proprio nelle caratteristiche della sua protagonista: Jess è quel tipo di persona che vuole essere positiva a tutti i costi, sempre e comunque. E questo, naturalmente, porta a situazioni estreme.

Inoltre i suoi coinquilini – Schmidt su tutti – sono un vero e proprio spasso, a cui è pressoché impossibile resistere.

Episodes

Piccola perla che è stata quasi del tutto ignorata nel nostro paese è Episodes, che vede come protagonista Matt LeBlanc, l’interprete di Joey in Friends. Fun fact da non sottovalutare è che, in Episodes, l’attore interpreta se stesso.

La storia di Episodes ruota intorno a due sceneggiatori inglesi che, dopo il successo ottenuto dal loro show in Gran Bretagna, accettano di andare a lavorare a Hollywood per una serie comica tratta dalla loro masterpiece.

Peccato che, una volta giunti nella terra delle stelle, i due sceneggiatori scoprono di dover scrivere una serie mediocre che vede come protagonista Matt LeBlanc, che vuole tornare alla tv dopo la fine di Friends.

Miscelando realtà e finzione, humour britannico con la più immediata comicità americana, Episodes è una serie brillante, estremamente divertente e, per i fan più accaniti di Friends, presenta anche tutta una serie di memorabilia della serie che vorrete comprare anche voi.

Tra l’altro nella serie si può vedere Matt LeBlanc e David Schwimmer condividere di nuovo lo schermo: non avveniva da quando Jennifer Aniston era apparsa come guest star in un episodio di Dirt, la serie con Courteney Cox.

Scrubs: tutte le citazioni da Friends

Sebbene l’ambientazione non potrebbe essere più diversa, Scrubs è quel tipo di sit-com che non può non piacere a chi ha amato Friends.

Per i pochi che non la conoscessero, Scrubs racconta di un gruppo di tirocinanti e poi medici che lavorano all’ospedale del Sacro Cuore e che ogni giorno cercano di combattere non solo contro le malattie che sono chiamati a curare, ma anche contro i loro dubbi e le loro paure.

Protagonista della storia è J.D., un sognatore che molto spesso si perde nelle sue fantasie e che è legato a Elliott, una collega con cui ha un tira e molla molto simile a quello tra Ross e Rachel, coppia che viene anche citata in Scrubs.

Inoltre la serie è piena zeppa di riferimenti allo show NBC e attori come Matthew Perry e Courteney Cox sono apparsi come guest star.

Modern family

Proprio come Friends, anche Modern Family è sempre stata considerata una delle sit-com con degli ascolti da capogiro, in grado di fare incetta anche nella stagione dei premi.

LEGGI ANCHE:  Lisa Kudrow su Gatto Rognoso con Lady Gaga: "Ero molto nervosa"

Modern Family si caratterizza per una struttura narrativa che segue le regole del mockumentary – dunque, il finto documentario – e lo spettatore si trova così a seguire le vicende di una famiglia moderna, incasinata e decisamente divertente, come se allo stesso tempo stesse guardando un documentario sulla stessa famiglia.

Cougar Town

Cougar Town è la serie che vede come protagonista Courteney Cox, l’interprete di Monica Geller in Friends.

In questa serie l’attrice interpreta una donna che è alle prese con la crisi dei quarant’anni, in cui all’orizzonte si presenza lo spauracchio dell’invecchiamento.

Tuttavia, grazie a un gruppo di amici, vicini di casa e interessi sentimentali, la protagonista si renderà conto che la sua vita non è propriamente finita. Il tutto, naturalmente, condito con una serie di gag davvero spassose, come il “correre come Tom Cruise.”

The office

The Office è quel tipo di serie che consigli a prescindere: qualsiasi sia il motivo alla base della richiesta di un consiglio sulle serie televisive, The Office è sempre la risposta giusta.

Proprio come Modern Family, The Office ricorre al mockumentary, ma a differenza dello show sopracitato, in The Office lo spettatore ha a che fare anche con la crew del documentario.

In un ufficio di provincia, guidato da un capo inetto e che pensa di essere irresistibile, un gruppo di impiegati tutt’altro che eroica cerca, essenzialmente, di restare a galla. Come si può non amare The Office, dopo essere stata in grado di regalare al pubblico il Michael Scott di Steve Carrell?

Go on

Go On è la serie in cui Matthew Perry interpreta il giornalista sportivo Ryan King che, a seguito della morte improvvisa della moglie, viene obbligato dal suo capo a seguire una terapia per l’elaborazione del lutto.

Naturalmente la terapia è popolata da personaggi più o meno eccentrici che danno allo show quell’aria bizzarra ma assolutamente divertente che, unita al talento di Matthew Perry, porta a risultati davvero ottimi.

Bonus track: Joey, lo spin-off di Friends

L’ultimo consiglio che vi diamo è un bonus: questo perché la serie in sé non è niente di che. Anzi, a voler essere onesti, la sua qualità è alquanto opinabile.

Stiamo parlando di Joey serie in cui Matt LeBlanc riprende i panni di Joseph Tribbiani (Triviani, in italiano) in questo spin-off di Friends.

Joey abbandona New York e si trasferisce a Los Angeles, vicino a una delle sue sette sorelle, per cercare di proseguire la sua carriera da attore.

La serie è anonima e priva di qualsiasi verve: ma è comunque una storia che si svolge – in qualche modo – nell’universo di Friends, quindi non potevamo non citarla.