Coronavirus, ANEC lancia una petizione per salvare il cinema

L'ANEC ha lanciato una petizione su change.org per aiutare il cinema a risollevarsi dopo il devastante passaggio del Coronavirus

coronavirus e cinema: l'interno di una sala
Condividi l'articolo

Il Coronavirus sta mettendo in ginocchio l’Italia non solo dal punto di vista della salute dei cittadini, ma anche da quello economico. Sono moltissimi i settori infatti che, a causa della quarantena forzata, sono momentaneamente fermi completamente. Uno di questi è ovviamente quello cinematografico e teatrale che è anche uno di quelli che avrebbe i maggior problemi a rialzarsi una volta tracollato. In tal proposito l’ANEC (Associazione Regionale Esercenti Cinema) Lazio ha lanciato una petizione su Change.org e l’ha indirizzata direttamente al Governo per chiedere aiuto e tutela per salvare il cinema e l’intera industria che vi è dietro e aiutarla a ripartire una volta che l’emergenza sarà rientrata.

Per evitare quindi l’estinzione totale del settore e quindi lasciare centinaia di famiglie senza lavoro, l’associazione chiede:

  1. Immediata sospensione versamenti F/24 del 17 marzo p.v.;
  2. Introduzione/estensione Cassa Integrazione al settore spettacolo dal vivo ed esercizio cinematografico;
  3. Sospensione termini versamenti tributi e adempimenti 2020 e delle cartelle esattoriali;
  4. SIAE: sospensione versamenti;
  5. Immediata garanzia dello Stato per accesso al credito facilitato con un tetto in funzione dei debiti correnti;
  6. Lavoratori autonomi dello spettacolo introduzione di una indennità con tetto da definire
LEGGI ANCHE:  Coronavirus: Tom Hanks offre il suo sangue per la ricerca sul vaccino

Cosa ne pensate di quanto richiesto dall’ANEC? Il cinema rischia davvero di essere uno dei settori più devastati dal passaggio del Coronavirus?

Leggi anche:

Per altre notizie e approfondimenti su Stephen King continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com