Coronavirus, Alberto Angela: “Il Virus è subdolo, come uno squalo” [video]

Anche Alberto Angela si è unito al coro delle personalità dello spettacolo che invitano le persone a rimanere a casa a causa del Coronavirus

Alberto Angela, Coronavirus

Questo è sicuramente uno dei momenti più particolari della storia recente dell’Italia. L’intero stivale è infatti rinchiuso in quarantena a causa del Coronavirus. Una situazione così straordinaria sta ovviamente mettendo in difficoltà chiunque, così come l’obbligo di rimanere a casa. In tal proposito sono moltissime le personalità celebri che stanno mandando il loro messaggio, rendendo il virale l’hastag #IoStoACasa. A loro si è unito nella giornata di ieri anche Alberto Angela, il noto divulgatore, apprezzatissimo presentatore della trasmissione Ulisse che, attraverso il suo profilo Facebook, ha voluto far sentire la sua voce.

Per momenti eccezionali ci vogliono comportamenti eccezionali

Così ha esordito il cinquantottenne nato a Parigi. Il comportamento eccezionale che ci viene richiesto è quello di rimanere in casa. Angela ha ovviamente mostrato la sua vicinanza a tutti coloro che, per forza di cose, devono uscire per andare a lavorare. L’invito dell’uomo è quindi quello di riscoprire libri, film, documentari, incontrare amici virtualmente. Fare tutto quello che, in questo breve periodo ci viene richiesto. Inoltre Angela ha voluto anche dare una sua spiegazione del Coronavirus.

Il Virus è molto subdolo, rimane in silenzio per molto tempo prima di emergere. Un po’ come uno squalo in acqua. E allora noi non entriamo in acqua.

Insomma perché non dare retta ad una delle menti più apprezzate dell’intero Belpaese?

Leggi anche:

Per altre notizie e approfondimenti su Stephen King continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com