7 Serie Tv Sottovalutate su Amazon Prime Video da vedere [LISTA]

Ecco qualche consiglio di serie TV di e su Amazon Prime Video che (forse) vi siete persi

Condividi l'articolo

Dopo avervi indicato alcune delle serie più sottovalutate e/o meno conosciute su Netflix, abbiamo deciso di parlarvi anche delle serie più sottovalutate di Amazon Prime Video.

Il servizio ha offerto, nel corso degli anni, alcuni prodotti d’alto livello, che sono entrati nel cuore dello spettatore.

Serie come The Boys, The Marvellous Mrs. Maisel e il recente Fleabag sono riusciti ad attirare l’attenzione, ma ci sono molte serie poco valorizzate su Amazon Prime Video.

Come sempre, la premessa necessaria è che in questa top, per ovvie ragioni, non possono entrare tutte le serie sottovalutate su Amazon Prime Video. Abbiamo deciso di fare una selezione, ed ecco alcuni dei titoli su cui, secondo noi, bisognerebbe puntare.

Serie sottovalutate su Amazon Prime Video:

Upload

Sebbene sia stata tacciata di essere una brutta copia dell’episodio San Junipero di Black Mirror, Upload è una serie che meriterebbe più attenzione.

Ambientata in futuro distopico dove c’è la possibilità di “mettere in pausa” la morte e trasferire la propria “anima” in una realtà virtuale, Upload racconta la storia di Nathan (Robbie Amell) un ragazzo che muore in uno strano incidente.

LEGGI ANCHE:  The Boys 2, piovono critiche: i fan la vogliono tutta e subito

Grazie ai soldi della sua ragazza, riesce ad avere l’Upload in una struttura di lusso dove passare il suo “al di là”.

Per ambientarsi viene aiutato da Nora (Andy Allo), che lavora per la società che possiede la struttura. E mentre tra i due comincia a nascere una bella amicizia, Nathan comincia a farsi delle domande sulla sua morte, che sembra sempre meno un incidente.

Sebbene ci sia un sottotesto da giallo con un mistero da scoprire, Upload è soprattutto una serie che riflette su cosa ci fa sentire umani e su quali sono le cose da salvare, quelle che contano veramente.

Mozart in The Jungle

Tra le serie sottovalutate di Amazon Prime Video, un posto d’onore dovrebbe averlo Mozart in The Jungle, una serie straordinaria che forse non ha avuto tutta l’attenzione che meritava.

Mozart in The Jungle è una dramedy di circa venti minuti ad episodio che racconta l’arrivo del Maestro Rodrigo (uno straordinario Gael Garcia Bernal) alla guida dell’orchestra di New York.

LEGGI ANCHE:  Le migliori Serie Tv e Miniserie del 2020

Anticonvenzionale e ribelle, Rodrigo comincia il suo lavoro nella sinfonia, assumendo la giovane oboista Hailey (Lola Kirke) come sua assistente, mentre la ragazza spera di trovare la sua strada all’interno dell’orchestra.

Tra musica, intrighi e caccia al denaro, Mozart In The Jungle è un piccolo gioiello composto da quattro stagioni che merita di sicuro una visione.