Ozzy Osbourne: “Essere un adoratore del diavolo mi ha evitato il virus”

Ozzy Osbourne
- Credits: Ozzy Osbourne / Flickr / Focka
Condividi l'articolo

Ozzy scherza su come sia riuscito miracolosamente (per ora) ad evitare il COVID-19

“Mia moglie si è presa il virus, mia figlia si è presa il virus e io non me lo sono beccato mai!” Così scherza Ozzy Osbourne sul non aver mai, per sua fortuna, contratto il COVID-19. E aggiunge, sempre ridendoci sopra: “Essere un adoratore del diavolo ha i suoi vantaggi!” In realtà sappiamo benissimo che il buon vecchio Ozzy, per molti versi, ride per non piangere.

Solo qualche mese fa infatti il cantante dichiarava: “Ho un enfisema, quindi se me lo prendo [il virus], sono fottuto“. Aggiungiamo poi che Ozzy, come ormai noto a tutti, soffre del morbo di Parkinson e possiamo capire bene come le sue condizioni di salute siano ben precarie ed incappando nel virus sarebbe di certo in serio pericolo di vita.

In ogni caso, il musicista ha avuto la prima dose di vaccino già a febbraio 2021 e nel frattempo, presumibilmente, ci sarà stato tempo abbondante anche per la seconda. Nel frattempo la sua carriera prosegue, dato che ha dichiarato di voler continuare fino a quando la salute glielo permetterà.

LEGGI ANCHE:  Ozzy Osbourne e famiglia in un nuovo reality show

Il suo ultimo album, Ordinary Man, è uscito nel 2020 e proprio subito prima dello scoppio della pandemia. Per il prossimo, ancora senza titolo e data, ha già reclutato come musicisti ospiti membri di Red Hot Chili Peppers, Foo Fighters e Metallica. C’è da aspettarsi un nuovo grande lavoro, sperando vivamente che per lui non sia l’utimo.

Fonte: NME

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.