Loki: recensione del quinto episodio della serie Marvel

Su Disney Plus è arrivato il quinto episodio della serie Marvel dedicata a Loki, il Dio dell'inganno. Ecco la nostra recensione No Spoiler.

loki episodio 5
Condividi l'articolo

Tom Hiddleston ci aveva avvertiti che il quarto e il quinto episodio della serie Loki sarebbero stati una bomba. E in effetti, dopo la grande svolta dell’episodio quattro (qui la recensione) anche il quinto appuntamento con il Dio dell’inganno ci ha assolutamente convinto.

Ci avviciniamo a grandi passi all’episodio finale, mentre Loki si conferma una serie-mutaforme, capace di attraversare costantemente il confine tra i generi. E l’episodio dal titolo Viaggio nel mistero si arricchisce della presenza di altre irresistibili varianti di Loki, tra cui un mini alligatore e il prode Richard E. Grant.

Richard E. Grant è uno di quei caratteristi che hanno saputo attraversare la Storia del Cinema in lungo e in largo. Il suo curriculum è praticamente sterminato, spaziando dai film con Robert Altman al Dracula di Francis Ford Coppola. O, ancora, Star Wars: L’ascesa di Skywalker o una serie di culto come Girls di Lena Dunham.

Questa volta veste la tuta dorata, il mantello e le grandiose corna di Old Loki, pronto a rivelarsi un personaggio determinante per il penultimo episodio della serie diretta da Kate Herron. Loki e Sylvie grazie a lui potranno così riunire le forze, in vista della battaglia finale ai confini del tempo.

Iscriviti a Disney+ per guardare le più belle storie dai mondi Disney, Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic

Loki: La trama del quinto episodio

Ravonna (Gugu Mbatha-Raw) rivela a Sylvie (Sophia De Martino) che una volta falciato Loki (Tom Hiddleston) non è morto. Esistenze tanto ramificate non possono essere semplicemente eliminate dalla TVA, solo trasportate nel Vuoto, una pericolosissima dimensione ai confini del tempo.

Questa dimensione è sorvegliata da una mastodontica, feroce creatura di fumo, Alioth, apparentemente impossibile da sconfiggere. Loki inizia a scoprire tutti i pericoli del Vuoto grazie alla sua piccola banda di nuovi, improbabili alleati: Alligator Loki, Old Loki (Richard E. Grant), Kid Loki (Jack Veal) e Boastful Loki (DeObia Oparei).

loki episodio 5
Richard E. Grant è Old Loki nell’episodio 5 della serie Marvel, ora in streaming su Disney+

Dopo essere stata ingannata da Ravonna, Sylvie sceglie di falciarsi da sola, riuscendo a raggiungere Loki grazie al provvidenziale aiuto di Mobius (Owen Wilson), finito anche lui nel Vuoto, ai confini del tempo.

LEGGI ANCHE:  Loki è Gender Fluid: il commento di Tom Hiddleston [VIDEO]

Loki e Sylvie decidono di affrontare insieme Alioth, determinati a scoprire chi ci sia davvero dietro le intricate trame di potere della TVA, la Time Variance Authority, preparandosi allo scontro finale, che ha lo scopo di distruggerla per sempre.

Iscriviti a Disney+ per guardare le più belle storie dai mondi Disney, Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic

Loki: Recensione del quinto episodio

Journey into Mistery, Viaggio nel mistero, era anche il titolo del primo albo a fumetti che Marvel Comics abbia mai dedicato a Loki, soprannominato Dio dell’inganno o Dio delle malefatte. Pubblicato nel lontano 1962, introduceva quello che era ancora la quintessenza del villain, un chaotic evil, figlio adottivo di Odino e fratello adottivo di Thor.

Il quinto episodio della serie Marvel conterrà in effetti una miriade di easter-egg, piccole e grandi citazioni dedicate ai più fedeli appassionati dei comics. Eppure, il nuovo Loki si conferma un personaggio sempre più contemporaneo, post-moderno, lontano dai classici stereotipi del genere.

La classificazione del villain è quantomai superata. Il nuovo Loki, attraverso la serie, ha compiuto un autentico viaggio di formazione, scoprendo perfino di avere un cuore. Attraverso la moltitudine delle sue varianti sembra aver centrato se stesso, puntando a distruggere la TVA, i guardiani del tempo e la loro missione di pre-determinare la realtà.

Stile, ironia, ma anche determinazione, coraggio e una incomparabile capacità di sopravvivere nei contesti più disparati; anche quando tutto sembra perduto, mettendo a punto piani sempre più arditi. Queste le caratteristiche del nuovo Loki, magnificamente interpretato da Tom Hiddleston.

Come il nuovo personaggio è un eclettico, anarchico mutaforme, capace di negarsi alla classica dicotomia bene-male, buono-cattivo, anche la serie prodotta da Marvel Studios e diretta da Kate Herron rappresenta una nuova generazione di cinecomics, dall’approccio essenzialmente post-moderno.

Iscriviti a Disney+ per guardare le più belle storie dai mondi Disney, Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic

Una nuova struttura per il cinecomics Marvel

Loki
Tom Hiddleston in Loki, ora in streaming su Disney+

Tanto la classica struttura del cinecomic Marvel era ampia, fondata su epici scontri e lunghe, complesse scene di guerra, tanto la serie Loki è composta da episodi rapidi, essenziali, asciutti, fondati sulla ricombinazione di generi diversissimi, ma soprattutto curata nei minimi, affascinanti dettagli.

LEGGI ANCHE:  I migliori 10 villains dei cinecomics

Nei primi episodi avevamo potuto rintracciare elementi tipici del poliziesco, della spy-story e del procedural-drama. La serie aveva poi fatto il suo ingresso in una dimensione più propriamente sci-fi, post-apocalittica, senza escludere prima una deliziosa incursione nella romantic comedy, poi in un esplosivo scenario di guerra.

Per il penultimo episodio, la serie conserva l’aura della science fiction e di uno scenario post-apocalittico, ma riserva molte altre sorprese, con una fantastica sequenza dalle venature horror, perfetto preludio al vero, autentico ingresso della serie in una dimensione propriamente epica, che presenta elementi smaccatamente fantasy.

Determinanti per il fascino di questo penultimo episodio sono i personaggi secondari, dall’alligatore al sopra citato Richard E. Grant nella parte di Old Loki, un improbabile variante di mezz’età, che non sembra possedere né la forza né il fisico, eppure saprà rivelarsi un coraggioso, determinante alleato per Loki e Sylvie.

Quanto agli innamorati, che sono poi le due facce della stessa medaglia (o meglio della stessa persona), sembra ormai certo che non si tratti di un fuoco di paglia né di una bruciante passione, ma di una vera e propria storia d’amore, che ancora non vediamo esplodere, ma che certo riserverà interessanti sviluppi.

Quello che poteva essere semplicemente un episodio di transizione, preludio del gran finale, si rivela invece uno dei punti più alti della serie Marvel, mentre il Marvel Cinematic Universe, dopo WandaVision e Loki, sembra davvero aver trovato un punto di rottura, presentando soluzioni narrative e audio-visive sempre più insolite.

Curiosi di scoprire cosa succederà nel sesto, ultimo episodio? Appuntamento su Disney+ (e La Scimmia Pensa.com) al prossimo mercoledì 14 Luglio!

Iscriviti a Disney+ per guardare le più belle storie dai mondi Disney, Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic

Loki: Cast del quinto episodio

Loki: Tom Hiddleston

Sylvie: Sophia De Martino

Mobius: Owen Wilson

Old Loki: Richard E. Grant

Ravonna: Gugu Mbatha-Raw

Trailer ufficiale italiano