I Simpson: i migliori cameo di artisti musicali

Simpson
- Credits: The Simpson / 20th Century Fox

Le migliori comparsate di grandi artisti ne I Simpson

Fin dall’inizio della loro storia, i Simpson hanno saputo attirare l’attenzione di personalità molto importanti dello spettacolo, dell’arte, del cinema e della musica. Molti ospiti illustri si sono prestati, negli anni, a comparire con le proprie voci, spesso in veste auto-parodistica. E spesso queste partecipazioni hanno dato luogo ad alcuni dei momenti più memorabili della serie. Ecco le dieci migliori comparsate di artisti musicali ne I Simpson.

1. Weird Al Yankovich

Uno dei più noti parodisti d’America, Weird Al Yankovich è noto per le sue versioni farsesche di grandi successi, come Smells Like Teen Spirit dei Nirvana. Questa canzone è tuttavia una parodia di un pezzo molto meno noto, Jack & Diane di John Mellencamp, del 1982, qui ricucita con i nomi di Homer e Marge.

2. Ramones

La celebre band punk rock viene assunta da Smithers per esibirsi in esclusiva al compleanno del signor Burns. I quattro, però, prendono l’incarico un po’ troppo sul serio. La loro esplosiva e rapidissima versione punk di Happy Birthday non lascia infatti una buona impressione, e il ricco magnate, con la sua confusionaria conoscenza di tutto ciò che è esistito dopo il 1930, ordina a Smithers di fare “uccidere i Rolling Stones”.

3. Paul Anka

Per chi non lo conoscesse, Paul Anka è un celebre cantante e autore famoso soprattutto tra gli anni ’60 e ’70. Oggi non è particolarmente ricordato, ma, tanto per dirne una, è lui che ha scritto il testo in inglese di My Way, la celebre hit di Frank Sinatra. Ecco perché vederlo comporre e interpretare una specie di jingle anti-pubblicitario in questo episodio di Halloween dei Simpson è semplicemente fantastico.

4. R.E.M.

In questo episodio, Michael Stipe e compagni vengono convinti da Homer a suonare nel suo garage, con la promessa che i proventi serviranno “a salvare la foresta pluviale”. I tre suonano It’s the End of the World as We Know It (1987), accompagnati dallo stesso Homer.

5. Tom Petty

Il grande Tom Petty, recentemente scomparso, è una delle celebrità del rock che Homer incontra al campo estivo rock and roll dei Rolling Stones. Qui, Petty cerca di spiegare a Homer e agli altri, durante un “lyrics workshop”, che le liriche di una canzone devono esprimere concetti profondi ed essenziali. Tuttavia, di fronte all’insistenza superficiale degli allievi, si rassegna a dare loro “il rock scontato e banale”.

6. U2

Gli U2 compiono un cameo in questo famoso siparietto, The Garbage Man (parodia della canzone The Candy Man di Sammy Davis Jr.). Canzoncina nella quale Homer canta allegramente di come spendere il denaro pubblico per finanziare una task force di netturbini. Tutto per rendere felici i comuni cittadini, i quali non dovranno più “sporcarsi le mani”. Tema tra l’altro molto attuale, affrontato però già vent’anni fa.

7. David Byrne

L’ex leader dei Talking Heads si trova a Springfield per una ricerca sulla musica popolare locale, e viene istantaneamente catturato da una canzone scritta da Homer contro Ned Flanders. Con il suo intervento, David Byrne trasforma il pezzo in un grande successo.

8. Barry White

Il mitico Barry White, uno dei più famosi interpreti della soul/disco fine anni ’70, compare in uno dei migliori episodi di tutta la serie: “La festa delle mazzate” (Whacking Day, S04E20). In questo episodio, gli abitanti di Springfield si dedicano ad una celebrazione “tradizionale” annuale, che consiste nel cacciare e massacrare brutalmente tutti i serpenti della città, senza alcun motivo che non sia il puro divertimento. Bart e Lisa, sconvolti dall’inutilità di tale celebrazione (e scoprendone la falsità delle origini), cercano di salvare i serpenti. Scoprono allora che per attirare i rettili e metterli in salvo hanno bisogno di “forti bassi”, poiché tali creature sono sensibili precisamente a questo tipo di suono. Lupus in fabula, arriva a dar loro manforte Barry White, uno dei migliori baritoni della sua generazione. La canzone cantata è Can’t Get Enough of Your Love, Babe, del 1974.

9. Tito Puente

Tito Puente, maestro del mambo, è uno dei principali sospettati per il tentato omicidio del signor Burns, nel famoso doppio episodio legato a questa vicenda (parodia di una vicenda simile in Dallas, serie tv anni ’80). Nell’episodio, per vari motivi, Tito Puente perde un posto come insegnante di musica alla scuola elementare di Springfield: tutto per colpa appunto del signor Burns. Per discolparsi, il maestro asserisce che non avrebbe avuto motivo di sparare al signor Burns, avendo invece composto contro di lui un “mambo calumniador”. Il resto è solo meraviglia sonora.

10. Michael Jackson

Il celebre Michael Jackson compare, in una delle prime stagioni della serie, nei panni di un malato mentale convinto di essere… Michael Jackson. In questi panni, Jacko si offre di aiutare Bart a scrivere una canzone per il compleanno di Lisa, dimenticato dal fratello. Pur posto di fronte all’evidenza di non trovarsi di fronte al re del pop, Bart accetta l’aiuto; e la canzone riesce naturalmente bellissima.

Potrebbe interessarti anche:

I Simpson: i migliori stacchtti musicali estemporanei
I Simpson: altri 10 momenti musicali memorabili
Le dieci migliori cazoni cantate dai personaggi dei Simpson

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNirvana: lo Smile non si tocca: la causa contro Marc Jacobs
Prossimo articoloIntervista con i “The Likes of Me”
Nato a Palmanova il 26 ottobre 1989, vivo ad Aquileia. Sono autore, scrittore, critico musicale e social media manager. Laureato al DAMS di Gorizia e conseguita laurea magistrale in Discipline della musica, dello spettacolo e del cinema/Film and audiovisual studies. Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos.