I Simpson: altri 10 momenti musicali memorabili

Prosegue la nostra serie che esplora tutti i migliori momenti musicali ne i Simpson.

Ce ne sono di momenti musicali nei Simpson, e abbiamo appena iniziato a tastare la superficie la settimana scorsa con questo articolo. Oggi proseguiamo, e vi presentiamo altri dieci sfoghi musicali estemporanei di Homer Simpson e dei suoi concittadini. Pronti che si inizia.

10. “La mangiatoia per famiglie di Zio Boe”

In questo episodio Boe decide di aprire un locale per famiglie, con l’intento di incrementare i suoi affari. Per l’occasione decide di ripulire la propria immagine, presentandosi come simpatico e affabile ristoratore, con tanto di canzoncina accompagnatrice. Ma si vede già che la cosa non è per lui.

9. “Il ragnino viscidino”

In due versi Homer spiega come le disfunzioni di sovra-alimentazione sono legate a problemi d’umore: “Il ragningo viscidino schizza dalle mani di papino/papino si sente offeso, mangia la torta e diventa obeso”.

8. “17 anni avevo”

Homer ripercorre in una malinconica e struggente canzone i ricordi che lo legano alla sua preziosa birra: “Un documento falso con me portavo, Brian McGee mi chiamavo…”

7. “Non ci sono più banane”

Per Homer è sempre un trauma quando finisce il cibo, anche se si tratta di frutta.

6. “Io lavoro per i soldi”

Le geniali tattiche di Homer per coprire la propria assenza dal posto di lavoro, grazie alle doti canore di lui, arrivano a convincere persino il signor Burns.

5. “Dov’è l’affitto?”

Nell’episodio Dietro la risata, nel quale si raccontano i retroscena de i Simpson, la famiglia si divide, e ognuno intraprende una carriera diversa. Homer asserisce di darsi alla “prosa”, cioè al teatro. Vediamo in cartellone Rent II, ipotetico seguito del famoso musical. Ma Homer irrompe in scena come la parodia di un personaggio di Charles Dickens, che non c’entra assolutamente nulla, e proprio per questo è bellissima.

4. “Tavolo 5”

Sulle note di una disco music semi-improvvisata, Homer si rivela perfetto banditore per un mercatino dell’usato. “Tavolo 5” su Stayin’ Alive dei Bee Gees è ormai storia. Piccola curiosità: in questa scena potete vedere la prima apparizione in assoluto di Disco Stu, nel 1996. Il personaggio si affretta subito, come sentirete, a dichiarare qual è la sua più grande passione.

3. “Mr. Spazzaneve”

In quanto a inventiva per i jingle pubblicitari, Homer ha tanto da insegnare. Niente meglio delle poche note che compongono il semplice e conciso annuncio di cui fa uso, qui, per pubblicizzare la sua nuova attività di spazzaneve.

2. “Tanti auguri, signor Smithers”

In un sogno erotico proibito, Waylon Smithers sviscera le proprie fantasie sulla sua passione segreta, il signor Burns. Il plutocrate esce da una torta, nudo, cantando “tanti auguri”, parodiando ciò che fece Marilyn Monroe con John Fitzgerald Kennedy nel 1962.

1. “L’energia siamo noi”

“Bella ciao”, fatti da parte, c’è un nuovo inno in città. Si tratta di un inno cantato (e presumibilmente scritto) da Lisa Simpson, in occasione di uno sciopero dei lavoratori della centrale nucleare di Springfield. Pugni alzati, fuori le bandiere rosse.

Potrebbe interessarti anche:

I Simpson: i migliori stacchetti musicali estemporanei

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.