Simpson: Groening conferma la teoria dei fan su Michael Jackson

Matt Groening dopo più di vent'anni dall'episodio Papà-zzo da legare ha confermato che tra i doppiatori c'era anche Michael Jackson

0
36018
Michael Jackson

Dopo più di 20 anni Matt Groening, il creatore de I Simpson, Futurama e Disincanto, ha confermato una teoria che girava da tempo. Michael Jackson ha davvero preso parte alla serie I Simpson.

La partecipazione del re del pop risale al 1991 nell’episodio Papà-zzo da legare, il primo della terza stagione dello show televisivo più longevo di sempre. Qui Homer ricoverato in un manicomio perché ritenuto pazzo, incontra un omone che dice di essere Michael Jackson. Una volta risolta la questione sulla sanità mentale di Homer, “Michael” viene ospitato per un pò a casa Simpson. Qui, durante la sua permanenza, aiuta Bart a scrivere una canzone di compleanno per Lisa.

Per tanto tempo i numerosi fan hanno pensato che questo gigante con la stessa identica voce di Jackson, fosse realmente doppiato dall’autore di Thriller. Tuttavia il dilemma non era stato sciolto da nessuno dei membri de I Simpson. Almeno, fino ad oggi. Ed è Groening stesso a confermare il tutto, ricordando un simpatico siparietto avvenuto fra i due:

“È vero, abbiamo avuto Michael Jackson nello show. E questa è la cosa curiosa. Ero nel mio ufficio la sera tardi quando il mio telefono squillò. Alzai la cornetta, risposi: ‘Pronto’, e sentii una vocina che disse: ‘Salve, sono Michael Jackson’. Io allora abbassai la cornetta. Ma poco dopo mi richiamò: ‘Non riagganciare sono davvero io’. Mi disse che lui adorava Bart e voleva far parte dello show. Il problema, in quel frangente, fu che il suono della sua voce era lo stesso di quello che chiunque ha quando vuole imitare Michael Jackson.”

Ma allora perché nacquero dei dubbi intorno alla reale partecipazione nello show del cantante? Il problema riguardava i titoli di coda. Infatti, alla fine dell’episodio non c’era il nome del re del Pop. Al suo posto, in qualità di doppiatore speciale, venne indicato un certo John Jay Smith. La questione del falso era legata soprattutto alla canzone Happy Birthday Lisa come spiega Groening:

“Lui non voleva apparire nei titoli di coda. Forse c’era una sorta di accordo con la casa discografica o qualcosa di simile. Così, quando fu il momento di cantare la canzone chiamammo un suo imitatore. Lui rimase durante la registrazione e guardava questo imitatore, che era tesissimo, mentre cercava di imitarlo. Michael allora iniziò a ridacchiare.”

Ancora una volta I Simpson riescono a colpire nel segno. Un altro mistero della popolare sitcom, arrivata a ben 29 stagioni, è stato svelato. Una piccola chicca che fa sorridere non solo i fan della serie, ma anche quelli del cantante Michael Jackson scomparso nel 2009.

Per ogni aggiornamento continuate a seguirci su lascimmiapensa.com!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here