Skyrim: 7 curiosità che non conoscevate sul capolavoro Bethesda [LISTA]

Abbiamo raccolto 7 curiosità su Skyrim, il titolo sviluppato da Bethesda e considerato tra i migliori GDR di sempre.

Skyrim curiosità
Condividi l'articolo

L’11 novembre 2011 esordiva sul mercato The Elder Scrolls V: Skyrim (qui la nostra recensione), l’opera di Bethesda considerata all’unanimità un capolavoro. Il sequel di Oblivion ha infatti ricevuto il plauso di critica e pubblico ed è tutt’ora considerato uno tra i migliori giochi di ruolo mai creati.

Data l’importanza di Skyrim nel panorama videoludico, abbiamo deciso di raccogliere 7 curiosità a tema.

7) La mappa di Skyrim non è la più grande tra quelle create da Bethesda

La mappa di gioco di Skyrim è sicuramente tra le più imponenti mai create. Un regno vasto, da attraversare in lungo e in largo per rivelare ogni segreto nascosto dagli sviluppatori. Nonostante l’immenso lavoro nella sua realizzazione però, vi sorprenderà sapere che la mappa ideata da Bethesda per The Elder Scrolls II: Daggerfall è 4.000 volte più grande. Se volete conoscere quali sono le mappe più estese dei videogiochi, vi rimandiamo alla nostra notizia dedicata.

6) Forrest Gump in Skyrim

I crossover sono tra le cose più divertenti e geniali che si trovano online. La domanda che vogliamo porvi oggi è la seguente: è possibile fondere Forrest Gump, interpretato da Tom Hanks e protagonista dell’omonimo film, e il gioco di ruolo Bethesda? La risposta è sì. A riuscirci il videomaker Pertimax che ha creato un video apposito con Forrest Gump che corre nel mondo di gioco. Qui la notizia completa se volete conoscere il significato dietro questa ispiratissima creazione.

LEGGI ANCHE:  The Elder Scrolls V: Skyrim, svelata l'origine della freccia nel ginocchio

5) Borat e Skyrim

Il crossover con Tom Hanks non è l’unico che vedrete oggi. Un altro youtuber ha deciso infatti di inserire Borat in Skyrim, il celebre personaggio creato e interpretato da Sacha Baron Cohen. Il risultato vi strapperà necessariamente una risata grazie al giusto mix tra l’epica del gioco Bethesda e la comicità del giornalista kazako. Anche in questo caso, a questo link potete trovare l’articolo completo.

4) Anche i settantenni amano Skyrim

Tutti amano i videogiochi, dai più piccoli ai più grandi, principalmente per la loro capacità di coinvolgere e intrattenere il giocatore per ore e ore senza mai stancarlo del tutto. E’ questo il caso di un settantenne in pensione che ha condiviso su Reddit il suo tempo di gioco su Skyrim: 19.503 ore, un record assoluto.

La cosa più incredibile dietro questo record? L’utente non ha ancora raggiunto i titoli di coda, perdendosi tra le infinite attività primarie e secondarie offerte. Ditelo che adesso state tutti aspettando la pensione per giocare al vostro videogioco preferito.

3) 60.000 linee di dialogo per Skyrim

Skyrim è un titolo completo non solo dal punto di vista del gameplay, ma anche dal punto di vista narrativo. I tantissimi NPC e le numerose quest, primarie e secondarie, necessitano di uno script solido ed efficace. Ebbene, per quanto riguarda la narrazione, Skyrim può contare su più di 60.000 linee di dialogo diverse. Un lavoro monumentale quello svolto dal director Todd Howard e dal suo team, che merita tutti gli applausi del caso.

LEGGI ANCHE:  Skyrim: un settantenne lo ha giocato per quasi 20mila ore (e ancora non l'ha finito) [FOTO]

2) La voce di Parthurnaax è la stessa di Super Mario

Charlet Martinet, il doppiatore di Super Mario, uno dei personaggi dei videogiochi più famosi di sempre, ha prestato la sua voce anche al drago Parthurnaax, il leader del clan Barbagrigia che incontreremo sulla Gola del Mondo. Purtroppo però nessuno ha ancora pensato di fare una mod con Parthurnaax doppiato con lo stesso tono di voce dell’icona Nintendo.

1) La canzone principale di Skyrim è scritta nel linguaggio del drago

Jeremy Soule è il compositore della famosa “Dragonborn“, il pezzo più famoso della colonna sonora di Skyrim. Il testo della canzone però non è per noi comprensibile perché la lingua cantata non è l’inglese, bensì il “Dovahzul“, la lingua dei draghi. Bethesda ha quindi creato un linguaggio apposito per la sua opera, dimostrando ancora una volta quanto abbia curato il progetto nei minimi dettagli. La cosa più interessante? Se traducete il testo della canzone in inglese, le rime originali coincideranno con quelle della traduzione.

E voi, conoscevate tutte queste curiosità su Skyrim? Fatecelo sapere come al solito nei commenti.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook Ufficiale, LaScimmiaGioca.