Che fine ha fatto oggi David Schwimmer, il Ross Geller di Friends?

Alla (ri)scoperta di David Schwimmer: cosa fa oggi l'attore diventato famoso per aver interpretato Ross Geller in Friends?

David Schwimmer
Ross e Rachel in Friends, dopo il tradimento
Condividi l'articolo

David Schwimmer è famoso soprattutto per aver interpretato il puntiglioso Ross Geller nella sit-com Friends, che nel 2021 è tornata con un episodio speciale (leggi qui la nostra recensione).

Metà della coppia Ross e Rachel, David Schwimmer ha anche diretto alcuni episodi della famosa serie televisiva, alternando la sua passione per la regia con i suoi impegni in qualità di attore.

Ma oggi che ne è stato di David Schwimmer? Cosa fa oggi l’attore, dopo che le porte di Friends si sono chiuse per sempre? Scopriamolo insieme.

David Schwimmer, qualche cenno biografico

David Schwimmer è nato ad Astoria, nello stato di New York, il 2 Novembre 1966 con il nome di David Lawrence Schwimmer.

Nonostante i suoi natali nello stato della Grande Mela, il futuro attore è in realtà cresciuto a Los Angeles, dove ha potuto scoprire molto presto la sua passione per la recitazione.

Passione che è esplosa quando, grazie all’intervento di un docente del suo liceo, ha frequentato un corso preparatorio estivo in recitazione alla Northwestern University.

Il corso lo affascinò al punto che, dopo il diploma, il futuro Ross Geller decise di iscriversi a quella università e laurearsi in teatro.

Nel 1988, insieme ad altri sette amici che, come lui, si erano laureati alla Northwestern, David Schwimmer fondò la Lookingglass Theatre Company a Chicago.

All’inizio David Schwimmer era così vicino alla scena teatrale che l’idea di diventare una star della TV non lo sfiorava nemmeno.

Quando venne avvicinato da una manager che gli promise di trasformarlo in un attore famoso, David Schwimmer accettò solo per la promessa di un lauto compenso: la sua idea era andare a Los Angeles, fare soldi in fretta e poi tornare a Chicago per costruire un teatro per la propria compagnia.

LEGGI ANCHE:  Morto James Michael Tyler, addio al Gunther di Friends

L’arrivo del fenomeno Friends

L’agente che aveva convinto David Schwimmer a lasciare Chicago per Los Angeles non si dimostrò abbastanza brava da dare all’attore il lavoro che lo avrebbe reso ricco.

Per lui era riuscita a racimolare esperienze televisive con piccole parti in serie come New York Police Department e Blossom – Le avventure di una teenager.

David Schwimmer si manteneva come cameriere e quando poteva prendeva parte a cortometraggi come The Waiter o The Pitch.

Ma tutto cambia nel 1993 quando l’attore gareggia contro l’amico e compagno di corso Jonathan Silverman per avere una parte per un episodio pilota di una serie che si chiamava Couples ed era stato creato dalla coppia Kafmann & Crane.

Tuttavia la serie non ebbe successo e sfumò prima ancora di avere una possibilità. Nonostante questo l’audizioone di David Schwimmer aveva così convinto i due autori da spingerli a creare un personaggio basato proprio sull’attore per il loro prossimo progetto, che all’epoca si intitolava Insomnia Café e che ben presto sarebbe diventato famoso con il nome di Friends.

La proposta per prendere parte allo show arrivò quando David Schwimmer stava già pensando di lasciare Los Angeles e tornare ancora una volta a teatro. Tuttavia l’idea di prendere parte a un progetto in cui non c’era un vero protagonista ma si lavorava come squadra lo affascinava molto.

Fu così che alla fine David Schwimmer accettò di prendere parte al pilota – che, da sua stessa ammissione, non pensava sarebbe andato lontano – e divenne uno dei protagonisti di Friends.

Il successo della sit-com fu quasi immediato e andò contro ogni più rosea aspettativa. Friends divenne un mood, quasi una filosofia di vita e i sei attori principali – tutti ugualmente protagonisti – divennero dei veri e propri divi.

Finalmente David Schwimmer aveva la possibilità di arricchirsi come aveva sperato quando aveva lasciato Chicago.

LEGGI ANCHE:  Bruce Willis partecipò a Friend per una scommessa persa [VIDEO]

Gli anni di Friends

Mentre la famosa sit-com ambientata nel Central Perk continuava a collezionare recensioni positive e premi a non finire, anche David Schwimmer poté spaziare con la sua carriera.

Prese parte a film come Tre amici, un matrimonio e un funerale e Sei giorni e sette notti. Partecipò come guest star a serie come E.R. – Medici in prima linea e The Single Guy.

Ottenne il ruolo di Herbert M. Sobel nella splendida miniserie Band of Brothers – Fratelli al Fronte e interpretò se stesso in Curb your Enthusiasm.

Nel frattempo aveva diretto anche dieci episodi di Friends, e un episodio di The Tracy Morgan Show. Tra le sue regie di quegli anni c’erano anche i film per la TV come Americana e Nevermind Nirvana.

Dopo la conclusione di Friends diresse sei episodi di Little Britain USA e il pilota della serie Growing Up Fisher.

Come attore prese parte a film come John Carter, Madagascar (prestando la voce al personaggio di Melman, e The Iceman.

Cosa fa oggi David Schwimmer?

Nel corso della sua carriera l’ex Ross Geller ha continuato a lavorare anche a contatto coi suoi ex amici di Friends.

Ha partecipato ad alcuni episodi di Web Therapy, la serie che vede come protagonista Lisa Kudrow, e ha fatto un breve cameo in Episodes, la spassosa serie con Matt LeBlanc nei panni di se stesso.

In seguito ha interpretato Robert Kardashian in American Crime Story e Tommy Moran in Feed the Beast. Ha preso parte alla nuova stagione di Will & Grace, nei panni di Noah Broader ed è stato Jerry Bernsein in Intelligence.

Nel 2019 ha interpretato Matthew Quirk per Soderbergh nel suo Panama Papers – disponibile su Netflix – e al momento è occupato con le riprese della serie Extrapolations.