I 12 migliori film con Steve Carell, tra dramma e comicità [LISTA]

Dieci meravigliosi film che vedono la presenza del grande Steve Carell, un attore poliedrico capace di destreggiarsi alla perfezione tra dramma e comicità.

Steve Carell the office
Steve Carell nell'iconico ruolo di Michael Scott

Tanto sottovalutato quanto poliedrico, Steve Carell ha dimostrato nel corso della sua filmografia di saper interpretare moltissimi ruoli.

Il geniale manager regionale della Dundler Mufflin Michael Scott della serie capolavoro The Office ha con sé una serie di film anche drammatici in cui è riuscito a regalarci tutto il suo potenziale. Arrivando anche a sfiorare l’Oscar nel 2015. 

Tuttavia, rimangono a dir poco memorabili le sue interpretazioni nei ruoli comici. Oltre alla menzionata The Office, di cui Steve Carell ne è una vera e propria icona, è possibile riscontrare la sua bravura anche nella recente Space Force.

Vediamo insieme quali sono i 12 migliori film con Steve Carell

Foxcatcher – Una Storia Americana, Bennett Miller, 2014

foxcatcher Steve Carell
L’irriconoscibile Steve Carell in Foxcatcher

La vera storia di Dave Schultz, lottatore olimpico ucciso per mano di John E. Du Pont, interpretato da un quasi irriconoscibile Steve Carell. Ad oggi, il suo acme attoriale, una recitazione drammatica carica di intensità che mostra il progressivo declino mentale del mentore del lottare, John Du Pont, per l’appunto. 

Little Miss Sunshine, Jonathan Dayton e Valerie Faris, 2006

little miss sunshine Steve Carell
Un depresso Steve Carell in Little Miss Sunshine

In questo acclamatissimo film indipendente, il buon Steve veste i panni di Frank Ginsberg, docente universitario omosessuale distrutto dalla depressione. Pur non essendo il protagonista, il suo personaggio è molto importante nonché interpretato alla perfezione da un Carell che restituisce perfettamente quella sensazione di malessere interiore. 

Un’impresa da Dio, Tom Shadyac, 2007

Un'impresa da Dio Steve Carell Morgan Freeman
Un colloquio divino tra Steve e Morgan

Dopo il largo successo dell’acclamato Una Settimana da Dio con Jim Carey protagonista, stavolta l’attenzione di sposta su Evan Baxter, anchorman antagonista di Carey nel primo film. Mollata la carriera giornalistica in favore di quella politica, Baxter riesce a vincere le elezioni e ad entrare nel Congresso.

La sua vita verrà sconvolta quando Morgan Freeman lo incaricherà di costruire una nuova Arca, così come fece Noè. 

Una Settimana da Dio, Tom Shadyac, 2006

una settimana da Dio scena telegiornale
Immagini che puoi sentire e che faranno sempre ridere

Impossibile non menzionare questa esilarante commedia. Sebbene non sia protagonista assoluto come il sequel/spin-off, una delle scene più esilaranti di tutto il film vede coinvolto proprio Steve Carell.

Una sequenza che ancora a distanza di anni fa piegare in due dalle risate, grazie proprio alla sua magistrale interpretazione di giornalista “comandato” a distanza dai poteri di Jim Carey. 

40 Anni Vergine,  Judd Apatow, 2005

40 anni vergine scena depilazione Steve Carell
Un dolorante Steve Carell che non esce dal suo personaggio nonostante lo scherzo

Attore e sceneggiatore, in questo film Steve Carell interpreta il classico nerd sfigato che a quarant’anni non ha mai avuto una donna in tutta la sua vita. Una follia, secondo i suoi amici, due personaggi interpretati da Paul Rudd e Seth Rogen.

Non serve aggiungere altro se non sottolineare una scena di depilazione improvvisata forzatamente, come se fosse uno scherzo ben riuscito e architettato da quei due fuori dal set. 

La Grande Scommessa, Adam McKay, 2015

Steve carell, big short, grande scommessa
Steve Carell e Ryan Gosling in La Grande Scommessa di Adam McKay.

Dopo i trascorsi nel mondo della commedia, il sodalizio fra Adam McKay  e Steve Carell scaturisce nel 2015 in una straordinaria ricostruzione dei fatti che portarono alla crisi del 2008. La Grande Scommessa è sicuramente uno dei film più interessanti dello scorso decennio, capace di mischiare accuratezza, dramma e intrattenimento.

Nel film, il nostro Steve interpreta Mark Baum, personaggio realmente esistito, un uomo irascibile e passionario che gestiva all’epoca in piccolo fondo di investimento. Tormentato da un lutto familiare, Mark è un personaggio complesso e brillante, uno dei pochi a fiutare l’imminente catastrofe…