Rivoluzione Looney Tunes, addio alle armi nei cartoni

Peter Browngardt, showrunner dei Looney Tunes, ha dichiarato in un'intervista al New York Times che da oggi in poi i cartoni saranno senza armi.

Looney Tunes
Condividi l'articolo

I Looney Tunes cambiano pelle. Se siamo da sempre abituati a vedere Bugs & Co. con determinate caratteristiche, anche in occasione di lungometraggi come Space Jam, da oggi in poi dovremo fare i conti con una novità. Nei cartoni animati non ci sarà più la presenza di armi da fuoco, cosa che priverà personaggi come il cacciatore Taddeo o Yosemite Sam di una delle caratteristiche fondamentali del loro essere. La decisione, presa dalla HBO Max, nuova casa dei Looney Tunes per contrastare il fenomeno della violenza armata negli Stati Uniti, è stata rivelata al mondo da Peter Browngardt, showrunner e produttore esecutivo della serie, durante un’intervista al New York Times.

Non useremo più le armi, ma possiamo sempre creare la violenza nei cartoni usando la dinamite, la roba di ACME e cose simili – ha detto il produttore – Stiamo attraversando questa onda di anti-bullismo, in cui tutti devono andare d’accordo con tutti e bisogna essere tutti amici. I Looney Tunes sono l’antitesi di questo concetto. Sono personaggi in conflitto tra loro, e spesso le cose possono diventare piuttosto violente.

LEGGI ANCHE:  Bret Easton Ellis: "I film direttamente in streaming? La morte del cinema"

Cosa pensate di questa decisione storica presa nei riguarda dei Looney Tunes? I nuovi cartoni animati subiranno sostanziali differenze o avranno sempre le stesse graffianti caratteristiche? Fatecelo sapere nei commenti.

Per altre news e aggiornamenti continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com!

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.