Daniel Radcliffe risponde a J.K. Rowling: “Le donne trans sono donne”

L'intervento di Daniel Radcliffe è una compiuta presa di posizione a favore della comunità LGBTQ+

Harry Potter

Daniel Radcliffe ribatte all’autrice della saga di Harry Potter

Hanno destato scandalo, negli scorsi giorni, alcune dichiarazioni rilasciate da J.K. Rowling in un tweet. Dichiarazioni che sono state giudicate offensive per la comunità LGBTQ+, e in particolare per i transgender. Le reazioni sono subito arrivate, un po’ da ovunque, e anche alcuni attori che hanno preso parte alla saga stessa creata dalla Rowling hanno avuto qualcosa da dire. Parliamo, naturalmente, della saga di Harry Potter, una delle più celebri e celebrate del filone fantasy moderno.

A parlare è, stavolta, proprio Daniel Radcliffe, l’Harry Potter che tutti abbiamo visto e apprezzato sul grande schermo. “Le donne trans sono donne” ha scritto l’attore, in un lungo saggio sul sito The Trevor Project, dedicato alla prevenzione dei suicidi nella comunità LGBTQ+. “Dobbiamo fare di più per sostenere le persone transgender e non-binarie, non invalidare le loro identità, e non causare ulteriore danno” ha detto poi l’attore, offrendo il link ad una guida specifica sul comportamento da tenere per esprimere sostanzialmente tale sostegno.

Fonte: Variety

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia pensa, la Scimmia fa.