Grimes vuole vendere un pezzo della sua anima

Grimes a ruota libera verso la concept art più estrema

Idoru
Grimes nel video di "Idoru"

La nuova follia di Grimes: una parte della sua anima in vendita come opera d’arte

Che Grimes, alias Claire Boucher, sia una artista assolutamente eccentrica, ormai lo sappiamo. Musicista iconoclasta, autodidatta e sempre provocatoria, nella sua carriera ne ha fatte davvero di tutti i colori. Da un concept album ispirato al Dune di Frank Herbert, all’invenzione della super-villain Miss Anthropocene, personaggio che rappresenta le contemporanee tendenze autodistruttive dell’umanità. Solo di recente, però, è diventata famosissima come compagna di Elon Musk: ha creato un altro personaggio, WarNymph, con le immagini 3D del loro bambino ancora nel grembo; e quando è nato, come ormai tutti sanno, gli hanno dato il nome X Æ A-Xii.

Ora, ecco l’ultima pazzia della cantante: vendere una parte della sua anima. Al prezzo, per la precisione, di 10 milioni di dollari. In due mostre online, entrambe a Los Angeles, l’artista venderà inoltre numerosissimi schizzi e disegni. “Facevo arte 10, 12 anni prima di aver toccato una tastiera” ha detto Grimes a Bloomberg. Il pezzo forte rimane comunque questa sorta di “Horcrux“, messo a disposizione da Grimes ad una tale cifra appositamente nella speranza che “non si venda”. D’accordo, a qualcuno la vicenda potrebbe ricordare l’episodio dei Simpson nel quale Bart vende la sua anima a Milhouse; ma non si può dire che la giusta dose di originalità c’è.

Fonte: Vogue, Bloomberg

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.