Woody Allen su Scarlett Johansson: “Sessualmente radioattiva”

Nel sua autobiografia, Woody Allen parla di molte attrici, tra le quali Scarlett Johansson, definita come "sessualmente radioattiva"

Woody Allen, Scarlett

È da poco nelle librerie A proposito di niente, la chiacchieratissima autobiografia di Woody Allen, giunta in Italia attraverso la casa editrice La nave di Teseo. Nella raccolta, della quale è uscita una lunga recensione sul New York Times, a cura di Dwight Garner, vengono citate molte delle attrici che nel corso degli anni si sono avvicendate al fianco dell’attore e regista di Brooklyn. Tra le tante menzioni, una di quelle che ha fatto maggiormente storcere il naso al giornalista è stata quella che ha coinvolto Scarlett Johansson, che lavorò giovanissima nel film Match Point del 2006 e che avrebbe poi continuano a essere diretta da Allen in Scoop e Vicky Christina Barcelona. Di lei, il regista e attore scrive:

Aveva solo 19 anni, ma era già tutta lì: un’attrice emozionante, una naturale stella del cinema, con un’intelligenza spiccata, spigliata e divertente. Quando la incontri devi combattere con i ferormoni. Non era solo talentuosa e bellissima, ma era sessualmente radioattiva. Vorrei lavorare ancora con lei prima che io muoia o insorga la senilità e mi trovi magari a sbavare, ma non per lei.

Non sono mancati anche altri commenti su altre star femminili con la quali Woody Allen ha collaborato nel corso degli anni, come Naomi Watts, al suo fianco in Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni del 2010, definita nel libro come i due denti anteriori più sexy nel mondo dello spettacolo o Christina Ricci che recitò nel film del 2003 Anything Else e che Allen ha descritto come molto desiderabile.

Che ne pensate delle parole del regista che arriverà nelle sale italiane a novembre con Un giorno di pioggia a New York?

Leggi anche:

Rifkin’s Festival: ecco il nuovo film di Woody Allen

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.Com per altre news e approfondimenti!