Box Office Italia, i numeri di Tolo Tolo al primo weekend

Terminato l’ultimo weekend di festività, si può finalmente celebrare un Natale di altissimo livello per il Box Office Italia. E se i numerosissimi titoli sparsi con cura nelle ultime tre settimane di dicembre hanno saputo reggere come e più dei corrispettivi passati, il vero carico è arrivato solamente a gennaio; i numeri di Tolo Tolo li analizzeremo con maggiore precisione più avanti, ma per il momento il più importante (l’unico?) campione dei botteghini italiani non delude. Con poco meno di trenta milioni nei cinque giorni di debutto siamo giusto due unità sotto a Quo Vado; in attesa di valutare la tenuta alla seconda settimana, Tolo Tolo è già il padrone assoluto di questa stagione.

Jumanji Next Level

 

Non sono stati da meno, con le dovute proporzioni, gli altri big del Box Office Italia natalizio. Il sequel di Jumanji ha seguito le orme del prototipo con precisione encomiabile, assestandosi oltre i nove milioni; meno bene, ma comunque dignitosi i dati del terzo, poco amato Guerre Stellari. Un piccolo trionfo il cinema italiano stagionale: Matteo Garrone ha finalmente trovato in Pinocchio il successo economico che era mancato ai tempi del flop del Racconto dei Racconti; il blockbuster storico di Ficarra e Picone si sta assestando sugli stessi numeri, mentre persino Ferzan Ozpetek può contare su 7, imprevedibili milioni. Per il resto, fanno il loro le timide nuove uscite di 18 regali e Ken Loach, pronti a partecipare agli ultimi scampoli di festa.

Questa la Top Ten approfondita del Box Office Italia al lunedì del 6 gennaio:

  1. TOLO TOLO WE: 21.101.893 euro TOT: 29.967.803;
    SPETT: 3.002.318; SALE: 1286; SETT: 1
    Con l’uscita anticipata a mercoledì per centrare la sera del 31, Tolo Tolo parte a razzo e si assesta più stabile nel corso del weekend: gli unici confronti possibili sono quelli contro se stesso per il comico pugliese, e se rispetto a Quo Vado siamo due milioni sotto,  Zalone si conferma il più importante mattatore del cinema italiano del decennio concluso, e di quello nascente.
  2. JUMANJI II WE: 2.041.780 euro TOT: 9.895.316;
    SPETT: 292.420; SALE: 459; SETT: 2
    Se il primo Jumanji fu una sorpresa, questo lo è forse ancora di più: i 10 milioni del prototipo sono agganciati, il sequel farà almeno tre milioni in più.
  3. PINOCCHIO WE: 1.760.685 euro TOT: 13.435.277;
    SPETT: 264.749; SALE: 532; SETT: 3
    Il blockbuster che mancava da una carriera intera a Matteo Garrone arriva con il film più “facile”, ma non per questo meno interessante della sua carriera. Numeri d’altri tempi, quindici milioni vicini: dopo Zalone, è il campione delle feste.
  4. LA DEA FORTUNA WE: 1.019.955 euro; TOT: 6.532.646;
    SPETT: 146.621; SALE: 356; SETT: 3
    Superato in volata anche l’ottimo Napoli Velata, Ozpetek conferma il periodo di forma. La Dea Fortuna è stata l’unica alternativa “adulta” ad un Natale infantile, e la programmazione ha pagato.
  5. STAR WARS: L’ASCESA DI SKYWALKER WE: 953.347 euro; TOT: 12.378.648;
    SPETT: 128.817 ; SALE: 316; SETT: 3
    Unica nota non eccelsa tra i big delle feste, il nono capitolo della saga chiuderà in calando rispetto ai primi due. Si parla comunque di numeri notevoli.
  6. IL PRIMO NATALE WE: 926.964 euro TOT: 14.676.436;
    SPETT: 141.001; SALE: 393; SETT: 4
    Una scommessa vinta, quella di Ficarra e Picone: dopo la fortunata serie di film comici di paese, la coppia ha alzato il tiro con un vero e proprio kolossal in costume. Nell’affollatissima offerta di fine 2019, Il Primo Natale si è comportato da campione.
  7. 18 REGALI WE: 801.588 euro TOT: 801.588;
    SPETT: 114.391; SALE: 237; SETT: 1
    Ottimo esordio per 18 regali, un lavoro facile da far passare sotto traccia, e che invece conferma il divismo giovanile di Benedetta Porcaroli. Può crescere ancora.
  8. FROZEN 2 WE: 415.798 euro; TOT: 18.625.313;
    SPETT: 64.040 ; SALE: 232; SETT: 6
    In sala da quasi due mesi, pesca a strascico nei multisala di fine feste Frozen 2. Operazione impeccabile.
  9. SORRY WE MISSED YOU WE: 405.900 euro; TOT: 427.994;
    SPETT: 62.475; SALE: 94; SETT: 1
    Dopo il successo di I Daniel Blake, si riconferma “in piccolo” anche Ken Loach. Manca una Palma D’Oro, ma Sorry We Missed You compensa in media.
  10. PLAYMOBIL WE: 263.132 euro; TOT: 397.123;
    SPETT: 8.849; SALE: 240; SETT: 2
    Unico titolo sconfortante in top, Playmobil conferma il periodo no dell’animazione. Con l’asso pigliatutto Frozen, non c’è posto per altro.
    fonte: cinetel