Captain Marvel, 10 cose senza senso del film

captain marvel

Captain Marvel si pone come prequel di quasi tutto l’MCU e ha favorito la nascita di molti retroscena. Ma ci sono cose che continuano a non avere senso.

Captain Marvel è ambientato nel 1995, quindi prima di tutti i film dell’Universo Cinematografico Marvel (MCU) ad eccezione di Captain America: Il Primo Vendicatore che si pone durante la Seconda Guerra Mondiale.

La premessa di queste 10 cose che non hanno senso nell’ultimo film Marvel Studios è l’idea che comunque un film deve quantomeno spiegare tutti i punti principali della trama alla base del film. È chiaro che possono esserci delle sottotrame, dei personaggi secondari e anche dei ganci al sequel ma quello che riguarda la colonna portante di un film deve avere un senso.

Skrull e DNA

Gli Skrull – secondo la descrizione del film – sono degli esseri mutaforma che acquisiscono le sembianze, i recenti ricordi e il DNA delle persone che decidono di copiare. Premettendo che un essere non può avere due DNA distinti e separati nel suo corpo, allora: com’è possibile che uno Skrull che copia una vecchietta su una metropolitana sia capace di compiere tali azioni in combattimento? E inoltre, con il primo pugno ricevuto da Captain Marvel, la vecchietta, dovrebbe essere già in coma.

Captain Marvel Skrull
Captain Marvel Skrull in metropolitana

Ricordi

Quando Carol Danvers (Vers) incontra la Suprema Intelligenza dovrebbe vedere qualcuno a cui lei è affezionata e che era importante per la sua vita. Dovrebbe vedere qualcuno che lei ricordi. Se questa persona è la Dottoressa Wendy Lawson e la sua visione deve rappresentare un ricordo, che senso ha il fatto che Carol la veda con una tuta della Starforce? La Lawson agli occhi di Carol non ha mai indossato (vi ricordiamo che la conosceva solo sulla Terra e non nello spazio) la tuta della Starforce.

Avenger o Ace?

Avenger è il nome di battaglia che ha Carol Danvers, lo si vede stampato sull’aereo che pilota, questo darà l’ispirazione a Fury per il nome dell’Avengers Initiative. Ma allora se è questo il nome da battaglia di Danvers, perché la Lawson – nei ricordi che vediamo – la chiama con un altro nome di battaglia, ovvero “Ace”? E, prima che andiate a controllare: no, non c’è nessun personaggio che abbia come soprannome quello di ACE.

Captain Marvel
Avenger o Ace?

Lo S.H.I.E.L.D.

Gli Skrull prendono la forma che desiderano, gli basta uno sguardo, ma di norma sono verdi e con le orecchie a punta. NON ci sono Skrull che nascono con la forma umana. Ma allora, se Talos ha preso la forma del direttore dello S.H.I.E.L.D., l’agente Keller, come mai, quando Fury scopre – nella scena degli archivi – che Keller è in realtà uno Skrull nessuno si chiede che fine abbia fatto il Direttore dell’agenzia di spie più importante del pianeta? Un buco di sceneggiatura senza senso.

Leggi anche: 10 teorie clamorose che sconvolgeranno la tua concezione di grandi film

Donne pericolose

Quando Mar-Vell accetta di portare Carol con sé per la pericolosa missione di trasportare il motore a velocità della luce in aiuto degli Skrull non si cura del fatto che Carol sia una semplice umana e che – se tutto fosse andato bene – avrebbe scoperto l’esistenza degli alieni Skrull, l’identità segreta di Mar-Vell e tutto sul progetto Pegasus. Mar-Vell, cosa ne avrebbe fatto di Carol una volta a destinazione? Come avrebbe fatto a respirare nello spazio? Non ha senso che da superiore Mar-Vell accetti di portare con sé Danvers.

E non ha senso che Carol ripeta l’errore, portando con sé – in una missione ad alto rischio – la sua amica madre sola di una bambina.

Captain Marvel
Captain Marvel

Chiamate intergalattiche

Come fa Carol Danvers – che è una guerriera – ad avere le capacità tecniche di modificare le cabine telefoniche degli anni ’90 per chiamare nello spazio? E qualora avesse tecniche e attrezzi (vi ricordiamo che arriva sulla Terra senza nulla) come fa un semplice telefono a gettoni a collegarsi con il suo dispositivo di tramissione, quindi con una tecnologia Kree completamente diversa?

A proposito di chiamate, non ha proprio senso che Carol Danvers dica a Fury che ha modificato il dispositivo cercapersone rendendolo in grado di raggiungere fino a 2 galassie di lontananza. Come fa il segnale di un cercapersone ad arrivare fino a due galassie? E anche se ci riuscisse – sembra che Carol lo sistemi con le sue sole mani – due galassie possono essere estremamente distanti. La galassia non è certo una unità di misura.

Motore a velocità della luce

Che senso ha questo motore a velocità della luce? Questo oggetto viene descritto come la causa scatenante di tutte le azioni del film: la morte di Mar-Vell, i poteri di Carol Danvers, il tradimento di Yon-Rogg e anche l’attesa nella nave spaziale da parte degli Skrull.
Ma facciamo due conti. Nel film non ci viene spiegato perché Mar-Vell ci stia lavorando in incognito sulla Terra e soprattutto con chi ci stia lavorando. Fa tutto da sola? Può aver costruito il motore da sola? Può averlo spostata da sola? Se c’è (e deve esserci) qualcuno che ha lavorato al motore sa del Tesseract e degli alieni, perché non esce allo scoperto? Ma soprattutto che senso ha costruire il motore a velocità della luce per far scappare gli Skrull verso una nuova casa quando questi comunque viaggiano già nello spazio? Vi ricordiamo che il motore a velocità della luce – che avrebbe dovuto portare in salvo gli Skrull nascosti nella nave spaziale di Mar-Vell – viene distrutto da Carol Danvers. Alla fine del film Captain Marvel porta comunque gli Skrull verso una nuova casa e senza avere il motore a velocità della luce. Tutto il film si basa su un oggetto che poi non serve a nessuno.

Captain Marvel
L’esplosione del motore a velocità della luce

Il Tesseract

L’Universo Cinematografico Marvel non ci ha mai spiegato come funziona il Tesseract. In Captain America: Il Primo Vendicatore non si può toccare, Teschio Rosso viene telestrasportato sul pianeta Volmir (lo si vede in Avengers: Infinity War) e poi il Tesseract distrugge la nave che non può contenerlo e cade in mare dove viene ritrovato. Nel film The Avengers, Nick Fury lo tocca con il guanto, si scotta ma non più di tanto e lo inserisce in una valigetta imbottita. In Captain Marvel l’energia del Tesseract entra dentro Carol e crea il supereroe che è in lei poi il Tesseract diventa un giocattolo che tutti toccano e persino una valigetta di latta può contenere. Qual è il senso di tutto ciò?

© Copyright 2018 Lascimmiapensa™, tutti i diritti riservati.

Leggi anche:

Scriveteci cosa ne pensate e per altre informazioni continuate a seguirci su Lascimmiapensa.com!