Guardiani Della Galassia, Bautista: “Drax mi ha salvato dalla povertà”

Parlando con IGN, Dave Bautista ha raccontato di essere stato a un passo dalla povertà prima di entrare nel cast di Guardiani della Galassia

guardiani della galassia 3, dave bautista, drax
Condividi l'articolo

Dave Bautista, celeberrimo volto di Drax di Guardiani della Galassia, ha raccontato, durante una recente intervista con IGN, di come l’aver ottenuto il ruolo dell’eroe Marvel nel franchise guidato da James Gunn, lo abbia salvato dalla povertà.

Affinché le persone capiscano davvero quanto è cambiata la mia vita, dovrebbero capire da dove vengo, cosa ho passato quando ero nel wrestling, cosa mi sono lasciato alle spalle per avere una possibilità nel mondo del cinema – ha detto Bautista. Quando ho ottenuto il ruolo di Drax in Guardiani della Galassia, avevo lavorato a malapena nei tre anni precedenti.

L’ex wrestler ha aggiunto che, piuttosto tornare in WWE con la coda tra le gambe dopo anni di lotte a Hollywoode ha deciso di continuare a inseguire il suo sogno di diventare un attore di successo.

E poi quando sono stato scelto tutto è cambiato e non solo perché ero al verde. La mia casa è stata pignorata, non avevo niente. Avevo venduto tutte le mie cose. Avevo venduto tutto ciò che avevo ottenuto col wrestlng. Avevo problemi con il mutuo. Ero alla frutta in tutto. Essere associato al personaggio di Drax e al MCU ha iniziato ad aprire grandi porte e ha letteralmente cambiato la traiettoria della mia vita.

La mia vita è migliorata e ho avuto più successo. Ed è allora che le cose hanno iniziato a sembrare davvero surreali. Non erano trascorsi molti anni da quando dovevo chiedere soldi in prestito per pagare il cibo, pagare l’affitto. Chiedere soldi in prestito per comprare i regali di Natale ai miei figli. Non era passato molto tempo prima che tutte quelle cose accaddero. Il fatto che sia successo così in fretta, lo ha fatto sembrare ancora più surreale. Ma lo ha fatto, ha cambiato la mia vita. Mi ha dato una vita.

Cosa ne pensate?

LEGGI ANCHE:  10 film di Fantascienza da non perdere - parte due