Gina Carano licenziata, l’hashtag #CancelDisneyPlus in trending

Proseguono le polemiche attorno a Gina Carano

Gina
Condividi l'articolo

Gina Carano al centro della polemica

Dopo il licenziamento da The Mandalorian a causa dei suoi commenti su nazismo ed ebrei, Gina Carano sta spaccando l’Internet tra sostenitori e accusatori. Chi ritiene che sia stata allontanata dalla serie ingiustamente sta in queste ore condividendo l’hashtag #CancelDisneyPlus, attaccando quindi Disney in primis.

Si parla infatti di Cancel Culture, nella misura in cui la Carano è stata silurata proprio dopo aver espresso delle posizioni controverse, paragonando l’attuale divisione politica negli Stati Uniti a quella della Germania nazista. E in realtà anche in passato l’attrice aveva svelato convinzioni vicine alla destra conservatrice e complottista.

Secondo molti di coloro che condividono il tweet di protesta, il licenziamento stesso della Carano arriverebbe a provare il suo punto. Ella ha spiegato, in un’uscita social poi rimossa, che anche nella Germania nazista si faceva sì che gli ebrei venissero odiati dapprima dai propri vicini, proprio in quanto ebrei. In questo caso, si intende, lei sarebbe l’ebrea.

LEGGI ANCHE:  The Mandalorian, il Baby Yoda elettronico che ti segue per casa [Video]

E il “marchio” segnato su di lei, portandola ad essere “odiata” dagli altri, sarebbe proprio la sua convinzione nel seguire idee di destra. Per esempio il suo schieramento no mask, che già mesi addietro l’aveva invisa agli spettatori e ai fan di The Mandalorian. Non è chiaro se potrà essere riassunta in futuro nel ruolo di Cara Dune, oppure no.

Fonte: Page Six