The Mandalorian: cancellato lo sviluppo del videogioco

Dopo due settimane dall'annuncio del nuovo gioco basato su The Mandalorian, Electronic Arts annuncia la cancellazione del lavoro. Previste nuove riduzioni di personale e cancellazioni

The Mandalorian
Condividi l'articolo

Addio al nuovo gioco di The Mandalorian

Dopo due settimane dall’annuncio del nuovo gioco basato su The Mandalorian, Electronic Arts annuncia la cancellazione del lavoro. Previste nuove riduzioni di personale e cancellazioni

L’annuncio del nuovo video gioco in prima persona basato su The Mandalorian era stato fatto solo due settimane fa. Ieri Electronic Arts ha annunciato lo stop allo sviluppo del gioco come parte di una ristrutturazione dell’azienda che vede la riduzione del 5% del personale e dei giochi in lavorazione. Negli ultimi mesi infatti sono stati tanti i tagli che hanno colpito gli sviluppatori di molti aziende, tra cui 900 lavoratori di PlayStation e 700 della EA

Il nuovo gioco su The Mandalorian era sulla bocca di tutti i fan da diverso tempo e dopo l’annuncio l’interno fandom del franchise si era detto impressionato. Sotto la Respawn Entertainments, il gioco doveva basarsi sull’avventura in prima persona di un cacciatore di taglie in viaggio per tutta la galassia per catturare ricercati. Descritto come un gioco estremamente frenetico, avrebbe accontentato tutti i giocatori che seguivano quello stile preciso.

LEGGI ANCHE:  John Williams: le sue colonne sonore più belle incise da Gustavo Dudamel

Il progetto è il secondo grande nome che viene cancellato poco tempo dopo le indiscrezioni sullo sviluppo, il primo era stato Titanfall 3. Sembra così che la Respawn Entertainments, almeno per il futuro più immediato, continuerà a concentrarsi alla lavorazione di Apex Legends

La notizia della cancellazione ora lascia comprensibilmente di stucco sia i fan che le persone che stavano sviluppando il progetto, che essendo già in fase di lavorazione era già completo di diversi livelli e di una vertical slice.

Fonte Electric Arts

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa