Grimes e Lil Uzi Vert vogliono mettersi il Neuralink nel cervello… insieme

"Io ci sono, quando lo facciamo?"

Grimes
Credits: Grimes / YouTube; LIL UZI VERT / YouTube
Condividi l'articolo

Grimes e Lil Uzi Vert hanno stretto una strana amicizia

Le aspettative per Neuralink, l’importante progetto neurochirurgico sostenuto da Elon Musk, sono molto alte. E la sua compagna Grimes, alias Claire Boucher, non sembra avere dubbi: non appena la nuova tecnologia sarà disponibile, si dice già pronta a farsi impiantare nel cervello il chip marca Musk.

Non solo: la cantante sta coinvolgendo nella faccenda anche Lil Uzi Vert, l’apprezzato trapper di recente diventato famoso anche presso i non amanti del genere per via del diamante rosa che si è incastonato sulla fronte. Tra i due c’è stato uno scambio di tweet concernente appunto la questione Neuralink.

“Facciamoci i chip nel cervello” dice Grimes, dopo che Uzi Vert ha semplicemente twittato “Neuralink”. Lui risponde pronto: “Sono pronto, quando lo facciamo?” A leggere il dialogo, sembra di vedere due ubriachi a Las Vegas che, abbandonandosi ad una notte di “follia”, decidano di farsi un tatuaggio insieme.

“Puntiamo ai chip per il 2022” dice la Boucher, replicando al “Quando lo facciamo?” Aggiunge poi, in un tono abbastanza inquietante (ma chi la conosce non se ne stupirà): “È chirurgia sperimentale ma se riuscirà avremo la conoscenza degli dei, ahah“. La risata finale fa parte del tweet.

LEGGI ANCHE:  Lil Uzi Vert sta cercando di comprare un pianeta

“Okay, ti chiamerò per ulteriori dettagli!”, l’ultima replica di Lil Uzi Vert. I due sembrano davvero decisi, ma è improbabile che Neuralink venga impiantato su di loro solo perché lo chiedono. Preferibilmente, la precedena verrà data a persone affette da paralisi e paraplegie, le categorie che la start-up si promette di aiutare in primis.

Inoltre, anche se Elon Musk (con il suo solito ottimismo) promette un chip nel cervello umano già entro la fine dell’anno, la sperimentazione sugli esseri umani non è ancora iniziata e richiederà probabilmente molto più tempo di quanto ci si augura. Vedremo come andrà per i due mattacchioni.

Fonte: New Musical Express