Avril Lavigne: secondo una teoria è morta e viene sostituita da un sosia

L'assurda teoria: Avril Lavigne non è Avril Lavigne

Avril Lavigne
Avril Lavigne nel video "I Fell In Love With the Devil". Credits: Avril Lavigne / YouTube
Condividi l'articolo

L’assurda teoria del complotto che sostiene che Avril Lavigne sia morta e sia stata sostituita da un sosia. Sa di già sentito vero?

Avril Lavigne è morta nel 2003. A sostituirla, dato l’enorme successo che aveva all’epoca, è stato introdotto un sosia di nome Melissa Vandella. Che sarebbe la Avril che vediamo ancora oggi. Non è successo, naturalmente, ma i teorici del complotto come sappiamo si specializzano in eventi improbabili a cui nessuno penserebbe.

Da dove nasce questa assurda teoria? Semplice: diversi utenti di Twitter hanno “notato” che nel corso degli anni Avril ha cambiato stile, abbigliamento, pettinatura, modi di fare e naturalmente l’approccio alla sua musica. Che sia avvenuto per via di una semplice maturazione? Nah.

Questi utenti, come i tre che vedete qui sotto, sono convinti che ci sia stata una sostituzione. E la loro spiegazione non è neanche troppo originale: i musicofili conoscono bene la storia di Paul Is Dead, secondo la quale a Paul McCartney negli anni ’60 sarebbe toccata la stessa sorte di questa “Avril sostituita”.

Avril indossava sempre pantaloni sul red carpet. I vestiti sono arrivati alla fine del 2003” notava argutamente uno dei seguaci della teoria su Twitter nel 2017. Un’altra dice: “Ok, quindi, stavo guardando queste immagini [qui sotto] e gli angoli dei loro occhi sono di forma diversa e ora sto impazzendo”.

Non si sa perché questa spietata sostituzione dovrebbe essere stata messa in atto. Forse per avere una “Avril” più facile da controllare? E questa Melissa Vandella, da dove sarebbe saltata fuori? Molte domande, eppure in parecchi negli anni si sono detti convinti della veridicità di questa teoria.

LEGGI ANCHE:  10 famosi musicisti che soffrono di una malattia cronica

La Vandella, chiunque sia, sarebbe stata introdotta come sosia per “sostituire” Avril presenziando al posto suo ad eventi e forse persino ai concerti. Questo all’apice della fama che la ragazza, allora sui 18/19 anni, aveva raggiunto nel 2003. Quando poi Avril è “morta” (uccisa, si sostiene persino), Melissa era già pronta per il ruolo.

Come nel caso di Paul McCartney, poi, questa finta Avril avrebbe lasciato degli indizi nelle canzoni successivamente pubblicate, quindi a partire dall’album Under My Skin (2004). Si riporta l’esempio di Slipped Away, ultima canzone dell’album: “The day you slipped away was the day I found it won’t be the same”.

Tutto improbabile ed assurdo e ci sarebbe da ridere se non fosse che in passato Avril ha rischiato davvero di morire a causa della malattia di Lyme, da lei contratta a metà anni ’10. Ora sembra essersi ripresa e ha ridato vita alla sua carriera nel 2019 con l’album Head Above Water. Per noi non ci sono dubbi: è sempre lei.

LEGGI ANCHE:  Avril Lavigne annuncia concerto per gli affetti da Malattia di Lyme

Fonte: The Guardian

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.