Quando Eddie Vedder dei Pearl Jam rischiò la vita durante un concerto [VIDEO]

La volta in cui Eddie Vedder se la vide davvero brutta

Eddie Vedder
Eddie Vedder dei Pearl Jam nel video di "Jeremy" (Credits: Pearl Jam / YouTube)

Ai tempi d’oro dei Pearl Jam il cantante e frontman, eddie Vedder, era noto per le sue acrobazie spettacolari. Questa quasi gli costò la vita

C’è stato un tempo nel quale rock and roll significava sregolatezza, trasgressione, pericolo persino. Così era per Eddie Vedder durante quasi ogni concerto dei Pearl Jam. Parliamo dei primi anni di carriera della celebre band di Seattle, ai tempi di album leggendari come Ten (1991), Vs. (1993) e Vitalogy (1994).

Il rock/grunge dei Pearl Jam si scatenava libero su palchi senza transenne e con poche o nessuna guardia. Le misure di sicurezza oggi sacrosante non erano neanche state pensate, e i membri del gruppo potevano lasciarsi andare in ogni modo, forti della loro energia tutta giovanile, saltando qua e là e spaccando gli strumenti.

In quei tempi, per qualche ragione tutta sua, Eddie Vedder esprimeva l’incontenibile spasmo rock del suo carattere di giovane star della musica arrampicandosi ovunque durante le esibizioni. Impalcature, gru per le telecamere, impianti di amplificazione: ovunque Eddie, come un parkour ante-litteram, metteva piede senza freni.

Ed è proprio quello che accade in questo video, ripreso durante il Lollapalooza 1992 a Jones Beach, New York. La band suona Porch, e Eddie comincia ad arrampicarsi sugli amplificatori e poi sulle impalcature, giungendo letteralmente in cima al palco. Ma è quando scende che si creano i problemi: ad un certo punto, sembra non sapere più come fare per venir giù.

Oggi, normalmente, si interromperebbe il concerto e si chiamerebbero i pompieri. Ma come si è detto, erano altri tempi. Il pubblico rimane a guardare con il fiato sospeso, mentre la band seguita nella jam strumentale intrapresa per accompagnare l’esibizione acrobatica del cantante.

Infine, in bilico sui pali di ferro, Eddie intuisce dove mettere i piedi e con un’ultimo salto raggiunge la cima di due amplificatori. Guadagna quindi il palco e riprende a cantare la canzone come se niente fosse. Tutto regolare, per i Pearl Jam dell’epoca. Ma meglio non pensare a cosa sarebbe potuto succedere se Eddie avesse messo un piede in fallo nel momento sbagliato.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.