In Svezia si continua a fare concerti, ecco come [FOTO]

Ecco come in Svezia si può continuare a suonare dal vivo

Svezia
Credits: Pixabay
Condividi l'articolo

Mentre tutto il mondo sospende gli eventi dal vivo, ecco come vanno le cose in Svezia

La progressiva e inarrestabile diffusione del Coronavirus ha portato, come sappiamo, alla continua cancellazione di tutti gli eventi (musicali e non) dal vivo. A partire da febbraio, e ormai anche fino a luglio e agosto, innumerevoli artisti e band in tutto il mondo hanno cancellato tour, presenze ed eventi promozionali per pure ragioni di sicurezza. Questo, ovviamente, in osservanza delle misure precauzionali adottate da ciascun paese, l’Italia prima di molti altri, per prevenire l’ulteriore propagarsi del virus. Ma non dappertutto è così.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è The-Hypnagogics.jpg
Credits: Gianluca La Bruna / NME

In Svezia, infatti, proseguono i concerti musicali dal vivo. E per la precisione a Malmö, all’estremo sud del paese, vicino alla Danimarca. Nella location nota come Plan B sono state scattate le foto che potete vedere qui. Gli spettatori, che rispettano (più o meno) le famose distanze di sicurezza, sono, secondo la fonte, in quaranta, o giù di lì. Il giorno è il 9 aprile, e in concerto c’è il gruppo post-rock Spunsugar. La scena si ripete il giorno dopo, quando si esibisce il gruppo hard rock degli Hypnagogics.

LEGGI ANCHE:  Andrea Bocelli ha avuto il COVID: "Ora aiuterò la ricerca"
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Spunsugar.jpg
Credits: Gianluca La Bruna / NME

Com’è possibile? Presto detto: la Svezia, contando anche forse sul fatto di avere “solo” dieci milioni di abitanti, adotta si delle misure preventive, ma consente i raggruppamenti dalle cinquanta persone in giù. Come risultato, quello che vediamo è un locale normalmente progettato per ospitare fino a 350 spettatori, che ne ospita invece un quinto. Non c’è niente quindi che vada contro le regole, purché “il buon senso” venga sempre seguito, da parte di tutti i presenti.

Fonte: New Musical Express

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.

Credits: Gianluca La Bruna / NME
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.