La gaffe di TGCOM24: “Luis Sepúlveda autore di Cent’anni di solitudine”

Un errore di attribuzione non da poco

Luis
Condividi l'articolo

Un po’ di confusione in redazione TGCOM24 sull’opera del mancato Luis Sepúlveda

Non occorre essere degli esperti di letteratura, e nemmeno dei lettori accaniti, per sapere distinguere tra Luis Sepúlveda e Gabriel Garcia Márquez. Ma anche così, sarebbe bastata una controllatina a Wikipedia. Però a TGCOM24 l’incidente è capitato lo stesso. Peccato. Nella fretta, evidentemente, di pubblicare l’articolo il prima possibile, i redattori sono incorsi in un errore clamoroso. Ossia: attribuire Cent’anni di solitudine, capolavoro letterario del ventesimo secolo, allo scomparso Sepúlveda, anziché all’autore esatto, cioè Gabriel Garcia Márquez. Un po’ come dire che Addio alle armi è stato scritto da Francis Scott Fitzgerald, o che Il deserto dei tartari è stato scritto da Italo Calvino.

Luis

In fondo all’articolo in questione, va detto, gli autori hanno scritto: “Per qualche istante è andato online un titolo chiaramente sbagliato che attribuiva il romanzo Cent’anni di solitudine a Sepúlveda. Si è trattato di un errore di cui ci scusiamo con i lettori. Cercheremo in futuro di essere ancora più attenti”. Che va benissimo, e anzi è il minimo. La prossima volta, però, lo consigliamo: una controllatina a Wikipedia, prima di pubblicare, non guasta mai.

LEGGI ANCHE:  Morto Luis Sepúlveda, lo scrittore cileno aveva il coronavirus

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia pensa, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.