Boris Johnson ha detto che i Clash sono il suo gruppo preferito

Boris Johnson ha fatto arrabbiare i fan dei Clash dicendo che sono tra i suoi gruppi preferiti

Boris Johnson
- Credits: Boris Johnson/ Wikimedia.org/ Annika Haas

Il primo ministro inglese Boris Johnson ha fatto infuriare i fan dei Clash

Quale musica pensate ascolti il primo ministro più conservatore e divisivo della recente storia inglese? Ecco, non quella. Boris Johnson ha stupito molti, dicendo che i sui gruppi preferiti sono i Clash e i Rolling Stones. La “rivelazione” è stata condivisa in un video della campagna elettorale di Johnson in cui risponde ad alcune domande.

Pur aggiungendo che ultimamente ascolta maggiormente gli Stones, l’apprezzamento per i Clash ha fatto molto arrabbiare i fan della band che si sono sfogati sui social network. La band è sempre stata in prima linea in campo politico con i loro brani, con posizioni antitetiche rispetto a quelle dei Tories (il partito dei conservatori britannici). Dall’avversione verso la monarchia e la mentalità borghese liberale, alla solidarietà verso esperienze democratiche marxiste come quella sandinista.

Il sito clashmusic.com ricorda un precedente simile nella politica inglese, quando David Cameron disse di apprezzare molto la musica degli Smiths. Johnny Marr, chitarrista della band, scrisse sui social a Cameron di smetterla di ascoltarli.

Il tema della politica che parla di musica o della politica che cerca di appropriarsi delle parole degli artisti per i propri scopi è più attuale che mai. Dai tanti artisti che in Usa vietano a Trump di usare la propria musica nei comizi, al nostro caso italiano di Vasco Rossi e Salvini.

Fonte: clasmusic.com

Leggi anche:
I Rage Against The Machine tornano insieme, ecco quando [UFFICIALE]
Ghali contro Salvini: il trapper dà del fascista al vicepremier
Guccini su Salvini: “Anche Dante è stato letto da cani e porci”

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com