I Rolling Stones minacciano Trump: “Gli faremo causa”

Il presidente ha di nuovo usato una loro canzone senza permesso

donald trump rolling stones mick jagger you cant always get what you want
Credits: Georges Biard, Michael Vadon (Wikipedia)

Donald Trump ha usato “You Can’t Always Get What You Want” dei Rolling Stones senza permesso

È passata poco più di una settimana da quando Donald Trump ha utilizzato – senza permesso – una canzone di Tom Petty durante la sua campagna elettorale in Oklahoma (ve ne abbiamo parlato più approfonditamente qui). Eppure il presidente americano ci è cascato di nuovo, questa volta, con “You Can’t Always Get What You Want” dei Rolling Stones.

Tra l’altro, un evento simile era già successo nel 2016 con la stessa canzone e nella stessa identica località (Tulsa, Oklahoma), ma Mick Jagger e soci avevano lasciato correre. Questa volta, però, non si sono tirati indietro e hanno addirittura minacciato di intentare una causa contro Trump:

La BMI (la quale detiene i diritti delle canzoni del gruppo) ha notificato la campagna di Trump per conto degli Stones che l’uso non-autorizzato delle loro canzoni costituirà una violazione del loro accorod per i diritti. Se Donald Trump ignorerà l’ordine e persisterà allora dovrà affrontare una causa legale per aver violato l’embargo riproducendo musica senza detenerne i diritti.“.

Leggi anche:

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.