Tom Petty: la famiglia attacca Trump per aver utilizzato una sua canzone

Il presidente degli USA ha usato "I Won't Back Down" per la sua campagna elettorale

tom petty donald trump i wont back down
Credits: Ирина Лепнёва, Michael Vadon (Wikipedia)

La famiglia di Tom Petty denuncia il presidente degli USA

Non è la prima volta che Donald Trump si appropria proprietà intellettuali altrui per promuovere la sua campagna elettorale tra razzismo e xenofobia (ve ne avevamo già parlato in questo articolo), eppure ci è cascato di nuovo: il presidente degli USA ha utilizzato senza permesso un brano di Tom Petty durante il suo soggiorno a Tulsa, Oklahoma.

Appreso il fatto, la famiglia della compianta rockstar ha pubblicamente denunciato Trump dichiarando che “Tom non avrebbe mai voluto che “I Won’t Back Down” fosse usata per una campagna di odio“.

“Tom ha scritto questa canzone per gli sfortunati, per gli uomini comuni e per tutti” – scrivono i cari di Petty – “Crediamo nell’America e crediamo nella democrazia. Ma Donald Trump non sta rappresentando i nobili ideali di nessuna delle due. […] Per questo, abbiamo emesso una diffida ufficiale che è stata notificata ai responsabili della campagna elettorale di Trump “

Leggi anche:

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.

Fonte: Variety