I Public Enemy ritornano con un inno anti-Trump: ecco State of the Union [ASCOLTA]

Public
I Public Enemy dal vivo nel 2006. Credits: Javier Mediavilla Ezquibela / Wikipedia

State of the Union (STFU) è la nuova canzone di protesta dei Public Enemy. E attacca direttamente Donald Turmp.

Se c’è un gruppo hip-hop di protesta storico, di sicuro è questo: i Public Enemy, formazione fondamentale nella storia del rap, da sempre attivi sul commentario sociale. Anche questa volta, e specie vista la situazione bollente negli Stati Uniti, il gruppo non si risparmia, sfornando una nuova, rabbiosa canzone contro Trump, White Power, iniquità razziste e confusione istituzionale.

Public Enemy – State of the Union, 2020

La traccia, prodotta da DJ Premier, arriva poco tempo dopo la pubblicazione dell’ultimo album della band, Loud Is Not Enough. Potete guardare il video ufficiale, qui sopra, e ascoltare l’audio su Spotify, qui sotto. Lo storico membro della formazione Flavor Flav ha detto: “Le nostre voci collettive continuano a diventare più rumorose. Il resto del pianeta è dalla nostra parte. Ma non basta parlare di cambiamento. Devi mostrarti e richiederlo“.

Fonte: New Musical Express

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.