Mick Jagger vs. Paul McCartney: “Beatles sciolti, noi ancora suoniamo negli stadi”

Si riaccende la sfida per eccellenza della storia del rock

Paul McCartney e Mick Jagger negli anni '60. Credits: Eric Koch / Wikipedia; Olavi Kaskisuo / Wikipedia

Riprende, a distanza di anni, l’eterno scontro Beatles / Rolling Stones, per bocca di Paul McCartney e di Mick Jagger

Tutto è iniziato quando qualche giorno fa, in un’intervista, Paul McCartney ha decretato, quasi en passant, che “I Beatles erano meglio dei Rolling Stones. La motivazione: “I Rolling Stones avevano radici nel blues. Facevano sempre cose che avevano a che fare con il blues. Noi avevamo influenze più ampie [a little more influences]. I Beatles erano meglio“. La questione su quale dei due gruppi fosse (o sia stato) migliore percorre tutta la storia della musica rock, dagli anni ’60 ad oggi. Prima di Oasis vs. Blur, o Metallica vs. Megadeth, o 2Pac vs. Biggie, c’era Beatles vs. Rolling Stones. Un dilemma eterno, che ha interessato e interessa tuttora generazioni di fan, musicisti o semplici musicofili. Ora, forse un po’ come esorcismo o distrazione nei confronti della quarantena, la questione pare ritornare in auge. Ed è Mick Jagger, storico frontman e cantante degli Stones, a riaccendere la miccia, rispondendo a tono alla dichiarazione di Macca.

“Una band [gli Stones] è ancora tanto incredibilmente fortunata da fare tour negli stadi, e l’altra band non esiste più” dice Mick intervistato da Zane Lowe. “Quel business [i concerti negli stadi] è iniziato nel 1969, e i Beatles non ne hanno mai fatto esperienza. Si sono sciolti prima che quel business iniziasse, il business dei veri tour negli stadi. [I Beatles non sono mai stati] al Madison Square Garden, con un impianto audio decente“. La differenza, per Mick, starebbe più in questo che nelle influenze o nella produzione musicale. C’è da dire, in ogni caso, che entrambe le dichiarazioni sono arrivate in tutta simpatia e amicizia. Come è risaputo, la “rivalità” tra le due band, negli anni ’60, era solo a fior di pelle: basta indagare un poco per scoprire come fossero in realtà tutti amici, e abbiano anche collaborato di frequente. Ancora oggi, a contorno delle uscite che sembrano rinfocolare l’eterna polemica del confronto tra i due gruppi, Macca dice: “Amo gli Stones”, e Mick soggiunge: “Ovviamente non c’è competizione”.

Fonte: New Musical Express

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.