Morto Charlie Watts, addio al leggendario batterista dei Rolling Stones

All'età di 80 anni se n'è andato Charlie Watts, leggendario batterista dei Rolling Stones, membro della band fin dal 1963

charlie watts
Credits: YouTube/ Charlie Watts at Luz de Gaz - Jazz Session - Barcelona - Peladocontrenzas
Condividi l'articolo

Charlie Watts, leggendario batterista dei Rolling Stones, si è spento a 80 anni. A dare il triste annuncio è stato l’account Twitter ufficiale della band.

È con immensa tristezza che annunciamo la morte del nostro amato Charlie Watts. Si è spento pacificamente in un ospedale di Londra all’inizio della giornata, circondato dalla sua famiglia. Charlie era un caro marito, padre e nonno, uno dei membri dei Rolling Stones ed anche uno dei più grandi batteristi delal sua generazione. Chiediamo gentilmente che la privacy della sua famiglia, dei membri della band e degli amici più stretti sia rispettata in questo momento difficile.

Charlie Watts ha fatto parte dei Rolling Stones fin dal 1963. È stato l’unico membro della leggendaria rock band britannica insieme a Mick Jagger e Keith Richards ad essere apparso in tutti i loro album in studio fino ad oggi.

Solo tre settimane fa Watts aveva rivelato che avrebbe rinunciato al prossimo tour negli Stati Uniti dei Rolling Stones dopo essersi sottoposto a una procedura medica al cuore non specificata. All’epoca, un rappresentante della band aveva affermato che tale procedura era “completamente riuscita, ma i suoi medici questa settimana hanno concluso che ora ha bisogno di riposo e recupero adeguati”.

Nella sua stessa dichiarazione, Watts aveva scherzato sul fatto che “per una volta, il mio tempismo è stato un po’ sbagliato… Sto lavorando duramente per essere completamente in forma, ma oggi ho accettato, su consiglio degli esperti, che ci vorrà un po’ di tempo”.

Un’autenica leggenda che non possiamo che ringraziare per tutto quello che ha fatto per la musica.

LEGGI ANCHE:  Rae Dawn Chong: "Sono stata a letto con Mick Jagger quando avevo 15 anni"

Riposa in pace Charlie.