Scorsese aggiusta il tiro: “i Marvel sono altro tipo di cinema, altro tipo di arte”

Scorsese durante un'intervista con Entertainment Weekly ha rilasciato nuove parole sul MCU, ma questa volta lo ha fatto precisando bene il suo pensiero

Scorsese:
Condividi l'articolo

Lo scontro tra Martin Scorsese e il MCU sembra davvero non avere una fine. Il cineasta statunitense, di recente, durante un’intervista con Entertainment Weekly è nuovamente salito in cattedra, rilasciando nuove parole, ma questa volta lo ha fatto precisando bene il suo pensiero e la sua posizione riguardo il mondo dei film Marvel.

Ecco le parole rilasciate da Martin Scorsese:

Potrebbe interessarti: Natalie Portman contro Scorsese “Non esiste un solo modo per fare arte”

”I grandi cinecomic, sono film come parchi a tema, per quanto possano essere ben fatti, su tutti i livelli, stiamo parlando di una forma di cinema differente, o addirittura di una forma d’arte completamente differente. La nostra speranza è che ci siano sale cinematografiche che mostrino pellicole diverse, e che se non le mostreranno, ci saranno comunque opportunità per quei registi di distribuirle anche grazie allo streaming, non è la stessa cosa, cambia senz’altro l’esperienza. Se ciò non dovesse succedere un bravo regista che viene dall’Italia o dalla Francia, e il film non è parte di un franchise, non potrà più farlo.”

Secondo Scorsese, il problema non sono tanto i film targati Marvel, ma più che altro, sono le produzioni cinematografiche che proiettano la loro attenzione sui franchise e non più su un singolo prodotto.

LEGGI ANCHE:  John Landis è stufo dei film Marvel e scettico sul Dark Universe

Ricordiamo come anche altri registi si sono schierati dalla parte del cineasta statunitense e come altri hanno espresso il loro dissenso riguardo tali dichiarazioni.

Inoltre ricordiamo che The Irishman (QUI la nostra recensione), il nuovo film di Martin Scorsese sbarcherà solo in sale selezionate dal 4 al 6 novembre, mentre sarà successivamente disponibile in esclusiva su Netflix a partire dal 27 novembre.

Leggi anche: The Irishman è il miglior film di Scorsese secondo Rotten Tomatoes

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com

Grande appassionato di Cinema, coltiva la sua passione per la Settima Arte divorando pellicole di ogni genere, da Kurosawa a Bergman, passando da Cronenberg a Mario Bava, fino al cinema Tarantiniano. Il suo regista preferito è Pasolini, il suo film preferito.... Saló o le 120 giornate di Sodoma.