Natalie Portman contro Scorsese “Non esiste un solo modo per fare arte”

Natalie Portman Scorsese
Natalie Portman in un frame del film Thor, In queste ore ha risposto alle dichiarazioni di Martin Scorsese sui film Marvel

Natalie Portman  si è aggiunta alla lunga schiera di star di Hollywood che hanno voluto dire la propria opinione sulla polemica che sta imperversando in questo momento nel mondo del cinema: quella di Martin Scorsese e dei film Marvel.

Il regista premio oscar per The Departed infatti ha recentemente dichiarato come i film facenti parte dell’MCU non possono essere considerati cinema.

Leggi anche: MCU, guida ai film e alle serie TV della fase 4

Ad avvalorare la tesi di Scorsese è arrivato in queste ore anche il supporto di un altro mostro sacro di Hollywood, Francis Ford Coppola.

Il regista de Il Padrino è stato ancora più pesante nei giudizi rispetto al suo collega, definendo i film Marvel “spregevoli”.

Dall’altra parte della barricata, tra coloro che non hanno apprezzato le parole del regista di The Irishman sono arrivate diverse voci notevoli, legate all’MCU: da James Gunn, regista de I Guardiani della Galassi Vol. I a Samuel L. Jackson, interprete di Nick Fury in molti film Marvel.

A questi ultimi si è aggiunta nelle ultime ore Natalie Portman, l’interprete di Jane Foster nei primi due capitoli dei film dedicati a Thor e che tornerà nell’MCU nel 2021 con  Thor: Love and Thunder. 

Leggi anche: MCU, le serie TV annunciate

L’attrice, in un’intervista all’Hollywood Reporter durante un galà a Los Angeles, ha difeso i film della casa di Kevin Feige, asserendo come nel cinema ci sia spazio per tutti i tipi di film.

Penso che ci sia spazio per tutti i tipi di cinema. Non esiste un solo modo per fare arte. Penso che i film Marvel siano così popolari perché sono davvero divertenti e le persone desiderano intrattenimento quando hanno i loro momenti complicati dopo il lavoro e dopo aver affrontato le loro difficoltà nella vita reale

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com