AC/DC – Autostrada in Australia chiude per creare una reale “Highway to Hell”

Highway to Hell
Bon Scott degli AC/DC live al Wembley Stadium di Londra, 18 agosto 1978 - Credits: FG/Bauer-Griffin/Getty Images

La più celebre autostrada del rock sarà una realtà

Highway to Hell prenderà forma nel mondo reale, al di fuori della canzone omonima. Il prossimo marzo 2020 ben dieci chilometri di un’autostrada australiana saranno chiusi al traffico. Il motivo? Un concerto tributo per il quarantesimo anniversario della morte di Bon Scott, storico primo frontman degli AC/DC, deceduto nel 1980. Per l’occasione, appunto, la Canning Highway, sita nella zona sud-occidentale del paese, chiuderà nel tratto compreso tra il Canning Bridge e la città di Fremantle.

Il primo marzo 2020 in tale zona si terrà un concerto nel quale otto band diverse, tra le quali Amyl and the Sniffers, suoneranno cover degli AC/DC in omaggio allo scomparso cantante. Il luogo non è stato scelto a caso: pare che quel tratto di autostrada, regolarmente percorso da Bon Scott in gioventù, sia stato il vero ispiratore della celebre canzone, per via di una serie di incidenti fatali che ebbero luogo proprio lì. Che dire: l’eredità degli AC/DC si fa sentire oggi più che mai, come questa mastodontica iniziativa dimostra.

Fonte: NME

Leggi anche:
AC/DC – Quarant’anni di Highway to Hell

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.