10 film da vedere se ami Tim Burton

0
3240
10 film da vedere se ami Tim Burton

Tim Burton è uno dei registi più sottovalutati del nostro secolo. Un’artista che viene ingiustamente bistrattato dal grande pubblico,che non sa più riconoscere nelle sue opere, delle semplici fiabe della buonanotte dallo stile unico ed invidiabile. Un uomo che ha saputo modernizzare uno stile visivo che era letteralmente scomparso dal cinema moderno, riportandolo in auge e incentivando allo scoperta del gotico. Per questo motivo oggi lo omaggiamo, proponendovi: 10 film da vedere se ami Tim Burton

1) La maschera del demonio, Mario Bava (1960)

10 film da vedere se ami Tim Burton

10 film da vedere se ami Tim Burton

La maschera del demonio è uno di quei capolavori della storia del cinema che ti rimangono dentro e che ti colpiscono per l’atmosfera e per la messa in scena. Un film gotico influenzato da ben due correnti artistiche: quella del romanticismo e quella dell’espressionismo tedesco. Un’opera magistrale dal comparto tecnico perfetto, che non risente minimamente degli anni che si porta addosso. La maschera del demonio infatti risulta moderno nel ritmo e nella gestione degli avvenimenti, offrendo anche una costruzione orrorifica incantevole ed affascinante. Un film che ha ispirato centinaia di pellicole e di registi nel corso della storia, rivoluzionando il genere di appartenenza e portando al cinema dell’epoca qualcosa di nuovo.
2) La morte corre sul fiume, Charles Laughton, Terry Sanders (1955)

10 film da vedere se ami Tim Burton

10 film da vedere se ami Tim Burton

Una fiaba per bambini, un capolavoro gotico che vive per la sua poetica e per l’atmosfera che trasuda da ogni poro. La Morte corre sul fiume è una pellicola immensa, con una fotografia eccezionale e che fa da contorno ad uno dei primi anti-eroi della storia del cinema. Un prete, la classica figura buona e caritatevole, viene stravolta e portata dalla parte del male, affidandogli il ruolo di antagonista e di omicida. Un’opera che affonda le sue radici nel classicismo, per potersi evolvere in un’odissea cupa e lontana dalle banalità di sorta dell’epoca. Un capolavoro che vive di momenti, di attimi e di particolari così vividi ed intensi da rendere a colori un film che non lo è mai stato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here