Belen Rodriguez protagonista di una serie Netflix “Mi ispiro a Meryl Streep”

Belen, Netflix
Belen, qui in un frame del film Natel in Sudafrica, reciterà in una serie Netflix
Condividi l'articolo

Belen Rodriguez, la showgirl argentina attualmente conduttrice del programma di canale 5 Tu si que vales, è sicuramente uno dei volti più noti della televisione italiana.

Prima come modella, poi con qualche sporadica apparizione come attrice come ad esempio in Natale in Sudafrica di Neri Parenti ed anche persino come doppiatrice nel film Gladiatori di Roma, la treantacinquenne di Buenos Aires è ormai divenuto un punto fermo dei programmi nostrani.

Ad una recente intervista alla rivista argentina LasRosas, Belen ha rivelato di stare per realizzare uno dei suoi sogni più rosei: quello di recitare in una serie tv prodotta da Netflix.

Leggi anche: Netflix – le uscite di Novembre 2019

Non sappiamo ancora niente di questo progetto del colosso dello streaming, ma stando alle parole della showgirl, questa nuova avventura sembra molto vicina a iniziare.

Nella stessa intervista Belen ha poi continuato definendo la sua presenza all’edizione 2011 del festival di Sanremo come l’esperienza più importante della propria carriera.

LEGGI ANCHE:  What Did Jack Do? - Spiegazione e Analisi del corto di David Lynch

Parlando di questa suona nuova esperienza attoriale l’ex moglie di Stefano De Martino ha poi dichiarato di vedere in Meryl Streep, l’attrice vincitrice di ben 3 premi oscar, un solido punto di riferimento.

Mi fa impazzire, mi è sempre piaciuta. Mi ha sempre ispirato il coraggio e la libertà

Questo sarà sicuramente un balzo in avanti importante nella carriera di Belen Rodriguez, che fin’ora si era limitata in qualche comparsa in serie tv prettamente italiane, come Don Matteo e Il Commissario Montalbano.

L’approdo a Netflix potrebbe sicuramente risultare un trampolino di lancio importante per l’argentina e per la carriera d’attrice, ancora ferma quasi al palo.

Voi che ne pensate della scelta di Netflix?

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com