Friends e il crossover con una serie che non avete mai notato

Friends e The Single Guy sono stati palcoscenico di un cameo che avrebbe avallato ancora di più le accuse di omofobia nei confronti dello show NBC

friends

Friends è forse la sitcom più amata degli ultimi trent’anni. La serie della NBC su sei amici del Village di New York ha collezionato premi e record nel corso della sua messa in onda.

Prodotta a inizi anni ’90, Friends è profondamente contestualizzata nel tempo in cui è stata trasmessa, con un’ironia e una leggerezza che forse oggi sarebbero prese di mira.

Nonostante sia stato il primo show a mostrare un matrimonio omosessuale o a presentare un personaggio transgender – seppur con la leggerezza dell’epoca – Friends continua ad essere tacciato di una profonda omofobia per cui una parte degli spettatori più giovani tende a prendere le distanze da una serie che invece è largamente osannata dalla maggioranza.

Polemiche che hanno spinto persino Matt LeBlanc, interprete di Joey, a scendere in campo per mostrarsi totalmente in disaccordo con le accuse mosse dai millennials. Proprio lui che è stato accusato di aver portato sullo schermo un personaggio profondamente misogino e spaventato da qualsiasi minaccia alla sua ostentata virilità.

E proprio legato al tema dell’omofobia è il crossover tra Friends e The Single Guy, altro prodotto di casa NBC. Il crossover ha avuto luogo durante lo special della NBC in cui i personaggi delle maggiori serie dell’emittente facevano cameo negli show “rivali”.

In Friends avevamo visto, ad esempio, Helen Hunt che riproponeva il personaggio di Innamorati Pazzi e confondeva Phoebe con la gemella Ursula, motivando anche la presenza di Lisa Kudrow nello show della Hunt.

Allo stesso modo David Schwimmer portò il suo Ross Geller a visitare il Jonathan Eliot interpretato da Jonathan Silverman. Nell’episodio andando in onda i due giocano a tennis con un amico di Jonathan, Sam.

Per qualche motivo Ross si convince che Sam sia gay, probabilmente a causa di un certo atteggiamento esagerato nel notare, ad esempio, la bella fattura del maglione che Ross sta indossando.

Tant’è che quando Sam esce di scena, Ross chiede a Jonathan se l’amico sia gay: ma per farlo non usa queste esatte parole. Si limita invece a gesticolare in modo eccessivamente effemminato, richiamando le risate del pubblico e dando l’ennesima prova ai detrattori di Friends che lo show aveva un lato decisamente omofobo.

Ma in realtà Ross Geller ha subito davvero un trauma in questo ambito: dopotutto sua moglie l’ha lasciato per una donna dopo anni di matrimonio. È rimasto talmente traumatizzato da questo evento che quando si innamora di Emily e scopre che quest’ultima visiterà Londra in compagna della compagna dell’ex moglie, si convince che anche Emily finirà col diventare gay.

Friends compirà venticinque anni dalla messa in onda del primo episodio questo settembre: in attesa di scoprire quali sorprese questo evento ha in serbo per i tanti fan dello show, è possibile ancora seguire tutte le dieci stagioni su Netflix.

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com