Game of Thrones: il punteggio della serie finale su Rotten Tomatoes è un disastro

L'ultima stagione di Game of Thrones ha registrato la percentuale più bassa mai ottenuta su rotten tomatoes

ATTENZIONE: L’ARTICOLO POTREBBE CONTENERE SPOILER

Game of Thrones è giunto al termine. Sebbene sembrasse che questo momento non dovesse mai arrivare, la scorsa notte è calato per l’ultima volta il sipario sulle avventure degli uomini di Westeros, con un finale che sta facendo discutere moltissimo.

Al di là delle opinioni personali che ogni spettatore può coltivare e difendere, c’è un dato preoccupante che riguarda Game of Thrones e di cui bisognerebbe tener conto: la stagione otto, infatti, ha registrato la percentuale più bassa che lo show abbia mai collezionato su Rotten Tomatoes.

Per chi non lo sapesse Rotten Tomatoes è un sito web che funziona come aggregatore di recensioni, sia da parte della critica specializzata, sia dai singoli utenti. A risultare è una percentuale che indichi se e quanto, in media, un prodotto sia stato gradito da pubblico e critica.

L’ottava stagione di Game of Thrones, in questa media, ha raggiunto il picco più basso nella storia dello show, registrando un 70% dalle recensioni della critica (su 556 verificate) e solo un misero 37% da parte delle recensioni del pubblico, con 8881 utenti che hanno recensito la stagione. L’episodio che ha ricevuto il voto più basso è stato The Bells, con un 47%, mentre il finale si è assestato sul 55%, poco sotto il voto di The Last of the Starks, che invece aveva ottenuto una percentuale del 58%. A fare da spartiacque è stato il terzo episodio, The Long Night, con la battaglia di Winterfell che aveva registrato un buon 75%, dopo che i primi due episodi erano stati più o meno nella norma dei soliti voti, con rispettivamente 92% e 88%.

Per dare un’idea di quanto si sia abbassato il voto nel corso della stagione, vi basti pensare che la prima serie di Game of Thrones ottenne un 91% di recensioni positive da parte della critica e ben il 96% da parte del pubblico.

La stagione sei, diventata famosa per essere la prima in cui David Benioff e D.B. Weiss dovevano vedersela senza la presenza di un libro di Martin alla base, aveva ottenuto il 93 per cento da parte del pubblico e il 94 dalla critica.

A onor del vero va però anche sottolineato che i numeri di coloro che recensiscono sono cresciuti a dismisura. Alle 556 recensioni di settore dell’ultima stagione difficilmente si possono accostare le 44 della terza stagione, che rimane comunque una delle più belle. Così come gli 8881 utenti che hanno votato la stagione conclusiva di Game of Thrones sono comunque molto più dei 5846 che recensirono la stagione 4 e che, fino ad oggi, era il numero maggiore di recensioni da parte del pubblico che Game of Thrones aveva collezionato sul famoso sito.

Questo è indice di quanto Game of Thrones abbia stretto la sua morsa sulla curiosità del pubblico e su come sia diventato un vero e proprio fenomeno di massa per quel che riguarda i social media. Ma rimane comunque il fatto che la stagione conclusiva ha lasciato più della metà del pubblico con l’amaro in bocca, portando la serie HBO sull’orlo di un baratro inatteso.