Il ritorno di Pennywise e dei Devil’s rejects: l’horror del 2019

Film horror più attesi

La crisi del genere horror è stata sotto gli occhi di tutti per un lunghissimo periodo dove si faticava a trovare un prodotto di qualità. Complice la Blumhouse, l’orrore sta tornando nelle sale seppur in maniera altalenante. Non tutti i film prodotti sono realmente validi ma qualcosa si sta muovendo e ne siamo tutti ben felici. I film horror più attesi in questo 2019 sono sotto gli occhi di tutti e la curiosità dei trailer rilasciati è davvero tanta. Attendiamo prima di cantar vittoria ma ci auguriamo che per la legge dei grandi numeri, qualche prodotto valido riesca a venir fuori. E forse, il ritorno di Rob Zombie lascia ben sperare tutti gli appassionati del genere. Nella speranza che la distribuzione sia quantomeno decente. Restiamo fiduciosi anche e soprattutto grazie al nuovo Suspiria, uscito il primo giorno di questo 2019. E se il buongiorno si vede dal mattino…

Pet Sematary, Kevin Kölsch e Dennis Widmyer

film horror più attesi

>Basta leggere il titolo e la mente umana inizierà a canticchiare il motivetto dell’omonima canzone dei Ramones. O magari si ricadrà nel mondo delle pagine del libro di Stephen King. Ottimi modi per ingannare l’attesa legata a questo film diretto dal duo registico che ha sfornato il discusso Starry Eyes, un film che rimanda inevitabilmente a The Neon Demon ma che si getta nel body horror. La trama di Pet Sematary è piuttosto famosa. Per chi non la conoscesse ancora, basta il ritornello della canzone dei fratelli Ramone. “I don’t want to be buried in a pet cemetery. I don’t want to live my life again”. Tutto chiaro, no?

Hellboy, Neil Marshall

film horror più attesi

Un grande, grandissimo punto interrogativo. Per mesi hanno parlato di questo film come se fosse un film horror, molto più oscuro degli Hellboy firmato Guillermo Del Toro. Fino a quando hanno rilasciato un trailer molto particolare che quasi andava a rinnegare quanto dichiarato dalla produzione. Difficile dire di chi o cosa fidarsi. La presenza di Neil Marshall alla regia lascia ben sperare dal momento che ha diretto il claustrofobico The Descent. Intanto, riponiamo la nostra fiducia nelle parole, con la speranza di non venire traditi. Forse non sarà tra i film horror più attesi ma la curiosità sulla decanta aura horror è tanta.

Auguri per la tua morte 2, Christopher Landon

film horror più attesi

Anche qui c’è da fare una premessa legata alle impressioni date dal trailer. Il primo film non ci aveva fatto impazzire (qui trovate la nostra recensione) nonostante l’idea brillante di base poco sviluppata. Il finale aperto ci aveva lasciato presagire un sequel di cui non si sentiva il bisogno, tantomeno la mancanza. Però la Blumhouse è come Re Mida e potenzialmente tutto può diventare oro. O horror, in tal caso. In questa versione orrorifica di Ricomincio Da Capo, ritorna la biondissima Jessica Rothe alle prese con il suo loop e la sua nemesi. Forse capiremo tante cose lasciate in sospeso o forse no. Intanto, il trailer lascia ben sperare e vista la nostra curiosità, lo inseriamo tra i film horror più attesi di questa annata.

Escape Room, Adam Robitel

film horror più attesi

>Leggendo brevemente la trama di questo Escape Room, si potrebbe notare una certa mancanza di originalità circa il filone del survival horror. Quello che però incuriosisce è la volontà di fare un film prendendo spunto dalla realtà. Chiunque di noi conoscerà questi giochi interattivi il più delle volte a tema filmico. Le regole sono semplici: bisogna fare gruppo e riuscire ad uscire da una stanza scovando gli indizi che portano all’apertura della porta. Fortunatamente, nella realtà tutto viene supervisionato e per ogni emergenza il gioco si ferma. Ma se così non dovesse essere? Se alla fine del countdown, qualcuno dovesse morire? Dopo aver diretto The Taking of Deborah Logan e l’ultimo capitolo di Insidious, Robitel passa dai demoni dell’oltretomba ai pazzi criminali. Sarà un esperimento riuscito? Vedremo.

Piercing, Nicolas Pesce

film horror più attesi

Difficilmente verrà distribuito nelle sale ma questo film deve essere inserito tra i film horror più attesi di questo anno. Il perché è molto semplice. La presenza di Mia Wasikowska e il fatto che è tratto da un racconto di Ryu Murakami, autore di Tokyo Decadence. Molto probabilmente sarà un film molto forte, quasi estremo. Un padre di famiglia che decide di incanalare le sue frustrazioni sulla tortura di varie persone. Con un colpo di scena che potrebbe lasciare allibiti.