Cate Blanchett rompe il silenzio sullo scandalo Woody Allen

L'attrice premio Oscar parla del caso Woody Allen: "nel periodo in cui ho lavorato con Allen non sapevo niente delle accuse".

Cate Blanchett scandalo Woody Allen
Condividi l'articolo

Cate Blachett, premio Oscar come migliore attrice protagonista per Blue Jasmine, ha rotto il silenzio riguardo alle accuse rivolte a Woody Allen.

Come già sappiamo Woody Allen, regista del recente Wonder Wheel, era stato accusato dalla figlia Dylan Farrow di averla molestata all’età di sette anni. Un’accusa che Allen ha sempre negato. Il procuratore di stato aveva ammesso che potevano sussistere indizi di colpevolezza, ma Allen non è mai stato portato in giudizio. Il motivo era quello di evitare a Dylan Farrow il possibile trauma dovuto dalla comparizione in aula di tribunale.

La Blanchett ha parlato della questione nel talk show di Christiane Amanpour. La giornalista le ha chiesto come potesse far parte del movimento #meetoo pur rimanendo in silenzio sulla questione Allen e lavorando con lui in Blue Jasmine.

Non credo di essere rimasta in silenzio. Nel periodo in cui ho lavorato con Allen non sapevo niente delle accuse.

La Blanchett poi ha parlato del sistema di giustizia:

Se queste accuse necessitano di essere riesaminate e, a quanto ne so, sono già passate da un tribunale, allora io ho piena fiducia nel sistema giudiziario e nel definire precedenti legali. Se il caso necessita di essere riaperto, io sono assolutamente a favore.

L’attrice ha anche parlato del delicato ruolo dei social media, che non dovrebbero essere percepiti come “giudice e giuria”:

Penso che certe questioni debbano essere discusse in tribunale. Se questi abusi sono realmente accaduti, il colpevole verrà processato, così, chi non lavora nello scintillante settore in cui lavoro io, può usare quel precedente legale per proteggersi. Sempre, in un settore come il mio o in ogni altro, queste persone sono diventate prede perché vulnerabili.

Sulla stessa questione ricordiamo che anche Natalie Portman si era schierata a favore di Dylan Farrow.

LEGGI ANCHE:  HBO Max non rimuove i film di Woody Allen dopo il documentario

LEGGI ANCHE: 9 Star di Hollywood che hanno visto la propria immagine distrutta da uno scandalo!

Credit: The Guardian