I 10 migliori produttori discografici

2. George Martin

Come descrivere l’attività di George Martin, il quinto beatle, l’uomo che ha reso realtà i sogni di quattro ragazzi poco più che ventenni con una minima esperienza musicale e tante ambizioni?

È in gran parte suo il merito se i Beatles sono diventati quello che sono diventati. Sue le orchestrazioni di I Am the Walrus, suo il lavoro di collage in Strawberry Fields Forever (ve ne abbiamo parlato qui).

Suoi gli arrangiamenti, le trascrizioni, l’impostazione delle idee che hanno permesso ai Beatles di diventare il complesso musicale più importante del novecento.

George Martin ha fornito loro gli strumenti di cui avevano bisogno, ma non solo: ha fornito loro una guida, tracciando la strada ed esplorando là dove nessun produttore si era mai spinto prima.

La grandezza di George Martin, insomma, è stata quella di essere complice dei Beatles nel processo di trasformazione del rock and roll da musica di intrattenimento ad arte.

Senza di lui e senza il suo lavoro di produzione, forse il 75% della musica che ascoltiamo oggi non esisterebbe.