Bob Odenkirk pronto a tornare con un nuovo film d’azione: “Normal”

Odenkirk
Condividi l'articolo

Nel suo nuovo film action, Odenkirk sarà nel film un garante temporaneo della legge

L’attore Bob Odenkirk, famoso per il ruolo dell’avvocato Saul Goodman nelle serie cult “Breaking Bad” e “Better Call Saul”, tornerà al cinema con nuovo film dal titolo “Normal”. Si tratta di una pellicola a metà tra action e un film neo-occidentale e segnerà una sorta di sequel non ufficiale del precedente “Io sono nessuno” del 2021, sempre con protagonista Bob Odenkirk. La regia verrà affidata a Ben Wheatley, famoso per aver diretto altri titoli d’azione come “Free Fire” e il sequel di “Shark-il primo squalo”, mentre la sceneggiatura è stata scritta dall’autore del già citato “Io sono nessuno” e di “John Wick” Derek Kolstad.

L’attore statunitense sarà Ulysses, uno “sceriffo ad interim” della cittadina di Normal, un titolo professionale che lo sceneggiatore del film definisce come “l’insegnante supplente del mondo dello sceriffo”. La sinossi del film ci rivela invece che il protagonista sta scappando dai demoni del suo passato, che hanno preso il sopravvento nella sonnolenta città di Normal dopo la morte prematura dell’originale uomo di legge della città. Ma quando la banca della città viene derubata da estranei, Ulisse scopre una profonda cospirazione criminale nel cuore di Normal e si rende conto che tutti in città, dal barista al prete, sono coinvolti.

LEGGI ANCHE:  Io sono Nessuno, il trailer dell'adrenalinico action con Bob Odenkirk [Video]

Per l’attore si tratta di un ritorno ad un genere cinematografico già esplorato e che lo ha reso celebre anche sul grande schermo. Parliamo infatti di “Io sono nessuno” del 2021, film adrenalinico in perfetto stile John Wick e che ha ricevuto ottimi riscontri da parte di critica e pubblico. Ma non solo, l’attore è riuscito, come successo anche per i suoi colleghi Giancarlo Esposito e Bryan Cranston con i loro personaggi, a “liberarsi” del suo Saul Goodman, rendendolo un interprete adatto anche a recitare per pellicole cinematografiche. Lo dimostra il suo coinvolgimento in progetti importanti come “The Post” di Spielberg e “Piccole Donne” di Greta Gerwig.

A cura di Davide Cucchi

Fonte: SlashFilm

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa