Yungblud, per Brian May è come un giovane Freddie Mercury: “Anche di lui ridevano così”

Yungblud
Condividi l'articolo

Brian May difende la cover di We Are the Champions fatta da Yungblud e associa il giovane cantante inglese a Freddie Mercury: “Sono sicuro che sarà una star”

Di recente Yungblud ha interpretato una cover di We Are the Champions, storica canzone dei Queen: brano tradizionale e intoccabile per chinque non ne sia l’interprete originale, e cioè Freddie Mercury, specie stando ai fan storici della band. I quali, prontamente, sono accorsi a criticare l’esecuzione e a ridicolizzare la giovane star della musica inglese.

Per fortuna è intervenuto a gamba tesa nientemeno che lo stesso Brian May, leggendario chitarrista della band, difendendo Yungblud e dicendo: “Ogni tanto scrollando [il telefono] nel parco ti soffermi su qualcosa che ti fa fare ‘wow’. E semplicemente premi il bottone ‘follow’. Molto di classe”.

“Bè, questa cosa mi ha aperto gli occhi. Rido in silenzio vedendo tutti i commenti ‘no’. Ricordo molto chiaramente lo stesso tipo di derisione sparsa su Freddie quando stavamo iniziando come Queen. Appena vedo qualcuno che può ispirare reazioni tanto forti, positive e negative, sono sicuro che questa persona sarà una star”.

LEGGI ANCHE:  Elton John e l'ultimo regalo che gli fece Freddie Mercury prima di morire

E riferendosi sempre ai detrattori di Yungblud, afferma: “Continuate a fare storie se ne avete bisogno: forse vi farà sentire meglio! Penso che il resto di noi terrà la mente aperta”. Yungblud, 25 anni, ha pubblicato il suo ultimo disco omonimo proprio nel 2022 e seguita a farsi strada come nuova rockstar affermata sulla scena inglese.

Fonte: NME

Continuate a seguirci su LaScimmiaSente