Freddie Mercury: le sue parole strazianti negli ultimi mesi di vita

Freddie Mercury
Condividi l'articolo

Sono passati quasi trent’anni dalla morte di Freddie Mercury: ecco cosa disse ad una conoscente stretta trovandosi di fronte alla fine della sua vita

Tanto si è detto e scritto sulla morte di Freddie Mercury, uno dei frontman più influenti della storia della musica. Indimenticato cantante e performer inimitabile, leggendari rimangono ancora il suo carisma e il potere della sua voce, dalla forza universale e amata da più generazioni oggi come ieri.

Freddie è morto il 24 novembre 1991 per via di complicazioni dovuti all’AIDS. Oggi abbiamo una testimonianza nuova su quel suo ultimo periodo, mesi difficili di malattia e dolore affrontati con coraggio e con la voglia, trascinata fino all’ultimo, di fare musica. Lo racconta Anita Dobson, moglie di Brian May e amica stretta di Freddie.

Proprio lei ricorda, nell’ambito del documentario della BBC dal titolo Freddie Mercury: The Final Act, delle parole a lei dette dal cantante in un momento di particolare tristezza di fronte alla prospettiva della morte che si avvicinava. “Quando non potrò più cantare, cara, allora sarò morto. Allora cadrò stecchito”.

LEGGI ANCHE:  Freddie Mercury e i tre duetti con Michael Jackson che non avete mai sentito [ASCOLTA]

E per uno come lui, in effetti, non si potrebbe dire altrimenti. Freddie si è sempre espresso prima e soprattutto con la voce, quindi è normale che la privazione di questa sua capacità straordinaria lo abbia segnato più di qualunque altro effetto della malattia. Ma le sue canzoni e i suoi dischi ne rimangono a immortale testimonianza.

Fonte: LAD Bible

Avatar di Andrea Campana
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.