Avatar: alcuni sono caduti in depressione dopo averlo visto

Dopo l'uscita di Avatar nel 2009 alcune persone hanno rivelato di essere cadute in depressione a causa del film

avatar
Condividi l'articolo

Avatar, capolavoro del 2009 di James Cameron, è stato uno dei film più influenti della sue era e, probabilmente, di sempre. Tuttavia l’opera non ha avuto impatto solamente a livello cinematografica, ma è divenuto anche motivo di depressione per alcuni utenti del web. Per questo sul sito Avatar Forums si è andata mano mano a creare una community che ha sentito un fortisimo senso di malinconia e tristezza una volta visto il film.

Da quando sono andato a vedere Avatar mi sento depresso – scrive un utente. Guardare il meraviglioso mondo di Pandora e tutti i Na’vi mi ha fatto desiderare di essere uno di loro. Contemplo persino il suicidio pensando che se lo faccio rinascerò in un mondo simile a Pandora e tutto sarà uguale a Avatar.

Il fenomeno, denominato depressione post-‘Avatar nella comunità dei fan, ha toccato le corde delle persone anche molto dopo l’uscita originale del film. Max Perrin, un artista digitale di 24 anni che vive in Texas, ha avuto un’intensa esperienza emotiva molto più tardi rispetto alla prima visione, ma solo quando l’ha rivisto nel 2017

LEGGI ANCHE:  Avatar: La via dell’Acqua domina al box office

Molte persone hanno sperimentato questo nella community – dice Perrin a Variety . Mi ha fatto davvero ripensare ad alcune cose. Non avevo idea di poter essere così profondamente influenzato da qualcosa del genere. Non avevo idea di quanto profondamente mi avrebbe cambiato.

Anche Jacob Williamson, un fisico di 25 anni che vive ad Atlanta, in Georgia, è arrivato in ritardo nella depressione post-“Avatar”. Sebbene Williamson sia stato tra le masse che hanno visto Avatar durante la sua prima uscita cinematografica, è stato solo anni dopo che ha riconosciuto di aver acquisito una fissazione preoccupante per Pandora.

La prima volta che l’ho sperimentato è stato probabilmente diversi anni dopo, semplicemente rivedendolo su Blu-ray – afferma Williamson. L’ho rivisto nel 2018 dopo aver visitato Pandora, Il mondo di Avatar a Disney World. In realtà ha finito per portarmi in depressione per 6 mesi.

Perrin e Williamson sono entrambi membri di Kelutral, una community online di fan di Avatar fondata sull’app di messaggistica Discord. Dal suo lancio formale nel 2020, Kelutral ha mirato a fornire uno spazio di conversazione per tutti i fan del film, ma è iniziato come un gruppo di persone interessate all’apprendimento e alla conversazione nella lingua Na’vi.

LEGGI ANCHE:  Avatar: La via dell'acqua - primo sguardo Na'vi interpretata da Sigourney Weaver [FOTO]

Ci è voluto il meglio della nostra tecnologia per creare questo mondo virtuale e la vita reale non sarà mai così utopica come sembra sullo schermo. Fa sembrare la vita reale più imperfetta – ha detto alla CNN nel 2010 il dottor Stephan Quentzel, uno psichiatra di New York, come spiegazione.

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa