Avatar 2, James Cameron: “Non si può guardare da cellulare”

Ospite di A Martinez di Morning Edition, James Cameron ha parlato della necessità di non guardare Avatar 2 su cellulare

Avatar: La Via dell'Acqua
© 2022 20th Century Studios. All Rights Reserved.
Condividi l'articolo

Avatar: La Via dell’Acqua, sequel dell’amatissimo lavoro di James Cameron del 2009 sta dominando al box office di tutto il mondo. Il film sta per superare i 2 miliardi di incasso, cosa che porterà il cineasta a divenire l’unico nella storia ad avere realizzato tre film con questo tipo di risultati. Parlando con A Martinez di Morning Edition, il cineasta ha parlato dell’importanza di vedere la sua opera su uno schermo adatto, quel che sia, purchè non sia uno smartphone.

Se guardi Avatar: La Via dell’Acqua a casa su una TV a schermo piatto ragionevolmente grande con un sistema audio decente e ti siedi abbastanza vicino nella stanza, avrai una buona esperienza. Penso che quando inizi a guardare qualcosa su un telefono, in un certo senso perdi il fulcro della faccenda. Andare al cinema non è tanto importante per le dimensioni dello schermo e per la perfezione del sistema audio. Si tratta più una decisione che ha a che vedere col non dedicarsi al multitasking.

Penso che sia la parte fondamentale che manca alle persone. Stai facendo un patto tra te e un’opera d’arte per darle tutta la tua attenzione. E non lo fai quando sei a casa. Le persone non piangono tanto quando guardano un film a casa come al cinema. Non c’è la la profondità delle emozioni.

Il grande risultato ottenuto al botteghino da Avatar: La Via dell’Acqua ha ufficiliazzato la realizzazione di altri sequel dopo il terzo film.

LEGGI ANCHE:  Avatar: La via dell'acqua - primo sguardo Na'vi interpretata da Sigourney Weaver [FOTO]

Sembra che con lo slancio che il film ha ora, supereremo facilmente la cifra che ci permette di pareggiare costi e guadagni, quindi sembra che non riesca a tirarmi fuori da questo e dovrò fare questi altri sequel – aveva detto Cameron a GQ. So cosa farò nei prossimi sei o sette anni.

l punto è che andrà tutto bene. Sono sicuro che presto discuteremo con i vertici della Disney di Avatar 3, che è già pronto. Abbiamo già ripreso e fotografato l’intero film, quindi siamo in post-produzione estesa per fare tutta quella magia CG. E poi scriveremo Avatar 4 e 5. Abbiamo anche un po’ di 4 già pronto. Abbiamo avviato un franchising a questo punto. Abbiamo iniziato una saga che ora può svolgersi su più film.

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa