Bale ha sofferto di ernia del disco dopo American Hustle

Condividi l'articolo

Christian Bale è uno degli attori più talentuosi e amati della sua generazione. All’inizio della carriera era divenuto celeberrimo oltre che per la sua bravura anche per le continue trasformazioni fatte sul suo fisico ingrassando o dimagrendo decine e decine di chili per determinati ruoli. Uno degli ultimi per i quali fece un lavoro simile fu American Hustle – L’apparenza inganna, film del 2013 di David O. Russell. In quel caso l’attore ingrassò di 19 kg per interpretare il ruolo del truffatore Irving Rosenfeld. Tuttavia quello sforzò gli causò danni fisici non indifferenti, tra i quali un’ernia del disco. Lo stesso David O. Russell ha ammesso di aver dovuto dirgli di smettere di trasformarsi per il ruolo dopo che si era infortunato.

A un certo punto ho detto: “Basta, va bene così” – ha raccontato il regista a USA Today nel 2013. Ha perso 7 centimentri di altezza e ha avuto persino un’ernia del disco. È una persona tranquilla, dolce, intelligente con una passione infinita. Le donne lo trovano sexy in questo film, ma è tutto negli occhi.

Bale ha anche ammesso che, crescendo, ha scoperto che le costanti differenze di peso yo-yo per i ruoli cinematografici hanno messo a dura prova il suo corpo. Ha detto all’uscita di American Hustle:

Sto sicuramente invecchiando. Pensavo che avrei perso il peso che avevo guadagnato per American Hustle. Ho detto, due mesi, piatti, basta. Ero 83 kg e sono salito fino a 103 kg per il film. E ci sto ancora lavorando! Sono passati quasi sei mesi. Quando avevo 20 anni ne sarebbero bastati due

Tuttavia dopo aver interpretato Dick Cheney in Vice nel 2018, Bale ha deciso di smettere con questa abitudine.

LEGGI ANCHE:  American Psycho, Christian Bale si è ispirato a Tom Cruise e Trump

Non posso continuare a farlo, davvero non posso, la morte mi sta guardando in faccia – aveva dichiarato

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa