Bad Boys 4 è ancora in lavorazione nonostante lo schiaffo di Will Smith

Il presidente di Sony, Tom Rothman, ha spiegato che la produzione di Bad Boys 4 è ancora in atto nonostante lo schiaffo di Will Smith

bad boys
Condividi l'articolo

Dopo l’oramai celeberrimo schiaffo dato da Will Smith a Chris Rock durante la notte degli Oscar (qui per vederlo), la carriera dell’attore di King Richard è sembrata fermarsi di colpo e tutti i progetti per i quali era impegnato sono stati messi in pausa (qui i dettagli). Tra questi c’era anche il quarto capitolo dell’iconica saga di Bad Boys.

Il presidente di Sony, Tom Rothman, ha tuttavia messo a tacere queste polemiche spiegando che le voci sulla conclusione del progetto erano “imprecise“.

Quel film era in fase di sviluppo e lo è ancora – ha detto. Non c’erano freni da premere perché l’auto ancora non si muoveva. È stata una cosa molto sfortunata che è accaduta, e non penso che sia davvero il compito commentare, se non per dire che conosco Will Smith da molti anni e so che è una brava persona. 

Questo è stato un esempio di una persona molto buona che ha avuto un momento molto brutto, di fronte al mondo. Credo che le sue scuse e il suo rimpianto siano autentici, e credo nel perdono e nella redenzione

Queste parole arrivano appena una settimana dopo che Jerry Bruckheimer, il produttore dei primi tre film di Bad Boys, aveva dato un aggiornamento sul quarto capitolo parlando con CinemaBlend.

LEGGI ANCHE:  Muccino non si dà pace: "Will Smith ha polverizzato la sua carriera"

Non posso rispondere a questa domanda, le persone che sono più in alto devono prendere quella decisione – aveva detto

Tuttavia, se la decisione di Sony è stata quella di proseguire nel percorso iniziale, stesso non si può dire per Netflix e per Apple.

Con la piattaforma della grande N. Smith avrebbe dovuto infatti iniziare a lavorare su Fast and Loose, nuovo film di David Leitch. Tuttavia, secondo quanto riportato qualche tempo fa da Variety, la produzione è in questo momento ferma e non è neanche sicuro che alla ripresa delle operazioni, l’attore di Men in Black sarà ancora al suo posto come protagonista.

Apple ha invece deciso di posticipare l’uscita di Emancipation, film che vede protagonista Smith in ruolo per il quale si parlava di lui già come futuro contendente agli Oscar 2023.

Che ne pensate?

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.