Machine Gun Kelly vuole abbandonare il pop punk per tornare al rap

Machine
Condividi l'articolo

Machine Gun Kelly ha espresso il desiderio di fare un disco rap “per sé stesso”

Clamorosa inversione a u con derapata per Machine Gun Kelly, che dopo due album pop punk di grande successo decide, improvvisamente, di tornare a darsi al rap. Per tutti quelli che infatti lo hanno (fortunatamente) dimenticato, MGK ha iniziato la sua carriera in musica proprio con questo genere.

E nemmeno su toni blandi: quasi subito ha infatti fatto in tempo a mettersi nel curriculum un bel dissing con sua maestà Eminem, nientemeno. In seguito come sappiamo si è dato al pop punk stile Blink 182 primi anni ’00, collaborando anche con Avril Lavigne per il suo ritorno al medesimo genere nel suo ultimo disco, Love Sux.

Nel frattempo, quando non è occupato ad assumere droghe psichedeliche in centroamerica o a bere il sangue della sua compagna, Megan Fox, MGK è assurto alla figura di musicista/rocker sregolato per eccellenza. Per metà amato per metà odiato, è ormai diventato una delle figure più prominenti della musica (e dello show business) di oggi.

LEGGI ANCHE:  Machine Gun Kelly e Megan Fox vestiti da Tommy Lee e Pamela Anderson per Halloween

Ma proprio sul più bello, ecco la svolta: “Farò un disco rap per me stesso. Per nessun’altra ragione, niente da dimostrare. Se continuo a provare cose alla gente uno divento pazzo e due non faccio un buon prodotto. Ho fatto Tickets to My Downfall e Mainstream Sellout in modo che [poi] i fan abbiamo occasione di rimpiangere questo suono”. Vi torna? Con MGK la logica spesso va un po’ per i fatti suoi.

Fonte: Consequence

Continuate a seguirci su LaScimmiaSente

Avatar di Andrea Campana
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.